--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Corte d'assise - Omicidio Gianlorenzo - Il pm Siddi chiede la trascrizione delle intercettazioni, gli eredi anche il video, il tribunale si riserva - Solo un processo indiziario per la difesa - Parti ciivli i figli e la vedova, sorella e nipoti dell'imputato

“Il cognato incastrato dal suo soliloquio in macchina e dalla videosorveglianza”

di Silvana Cortignani
Condividi la notizia:

Angelo Gianlorenzo

Angelo Gianlorenzo

Tuscania - Omicidio Angelo Gianlorenzo - Aldo Sassara sul motorino mentre torna dalla campagna

Tuscania – Omicidio Angelo Gianlorenzo – Aldo Sassara sul motorino mentre torna dalla campagna – Per gli inquirenti indossa una canottiera – Ore 11.15, km 10+700 della Martana (Marta)

Tuscania - Omicidio Angelo Gianlorenzo - La vittima sull'Apetto mentre va in campagna - Ore 7.03, km 10+700 della Martana (Marta)

Tuscania – Omicidio Angelo Gianlorenzo – La vittima sull’Apetto mentre va in campagna – Ore 7.03, km 10+700 della Martana (Marta)

Tuscania – Omicidio Angelo Gianlorenzo – I Ris in località San Savino

Tuscania – Omicidio Angelo Gianlorenzo – I Ris in località San Savino

Tuscania – Omicidio Angelo Gianlorenzo – I Ris in località San Savino

Tuscania – Omicidio Angelo Gianlorenzo – I Ris in località San Savino

Tuscania – Al via davanti alla corte d’assise presieduta dalla presidente del tribunale Maria Rosaria Covelli, il processo ad Aldo Sassara. L’uomo, 77 anni, è accusato dell’omicidio volontario del cognato Angelo Gianlorenzo, l’agricoltore di 83 anni barbaramente ucciso nelle campagne di Tuscania, in località San Savino, il 14 agosto 2016.

Fin dal principio, l’anziano è stato l’unico indagato per il delitto, a causa di vecchi dissapori per motivi economici e per un litigio esplodo tra i due, appena una decina di giorni prima, proprio sul luogo dove è avvenuto l’assassinio. Il pm Massimiliano Siddi chiese a suo tempo sia il fermo che l’arresto del presunto killer, ma il gip ha rigettato entrambi.

Per Sassara, rimasto indagato a piede libero, è finita con un processo indiziario, per ammissione della stessa procura. “Questo non vuol dire che sia senza elementi. Gli elementi ci sono, non è un processo sul nulla, la stragrande maggioranza dei processi per omicidio sono indiziari. Quando il gip rigettò, ad esempio non avevamo ancora il video che dimostra attraverso i suoi spostamenti che era sulla scena del crimine”, ha sottolineato il sostituto Siddi ai sei giurati popolari, alla presidente Covelli e al giudice a latere Silvia Mattei. 

Ha quindi chiesto la trascrizione delle intercettazioni, secondo lui fortemente incriminanti, captate sulla macchina di Sassara che, solo alla guida, si sarebbe lasciato andare in un soliloquio in cui avrebbe sostanzialmente confessato di essere l’autore del delitto. Il tribunale scioglierà la riserva a luglio. 

L’imputato è difeso dagli avvocati Marco Valerio Mazzatosta e Danilo Scalabrelli. Tre le parti civli. La vedova Impera Sassara, moglie della vittima e sorella dell’imputato, difesa dall’avvocato Corrado Cocchi. Il figlio Mario, assistito da Giovanni Bartoletti. La figlia Eliana, con il legale Luca Bergamini. Questi ultimi due nipoti di primo grado di Sassara. 

Ieri è stata la giornata dell’ammissione delle prove, dopo di che la corte d’assise ha calendarizzato le prossime sette udienze. Si torna in aula il 15 luglio per sciogliere la riserva sulle intercettazioni e i primi testimoni dell’accusa. Il 16 settembre saranno sentiti i consulenti delle parti: il medico legale Maria Rosaria Aromatario per la procura e il perito Fabio Ricci per la difesa. Poi avanti il 14 ottobre, il 28 ottobre, l’11 novembre, il 25 novembre e il 16 dicembre. 


“L’imputato ha un cancro allo stadio terminale”

L’imputato, che era regolarmente in aula, dovrebbe essere sentito l’11 novembre.

“Il mio assistito ha il cancro ed è allo stadio terminale. Ma vuole essere presente al processo per difendersi. Oggi ha rinviato la terapia chemio e radio per venire in aula”, ha sottolineato l’avvocato Mazzatosta, chiedendo che le udienze successive potessero tenersi dopo le 10,30, ma il pm Siddi chiede la certificazione medica. 

“Il soliloquio intercettato in macchina sono solo sproloqui, è una persona incapace di fare del male a una mosca”, ha aggiunto Scalabrelli.


“Incastrato dalle telecamere della videosorveglianza”

Per le parti civili e il sostituto procuratore tra gli indizi più pesanti c’è il video che raccoglie i filmati delle telecamere che, a differenza di quanto detto dall’indagato e dai familiari, accusati da Siddi di “depistaggio”, riprendono Sassara il 14 agosto 2016 a bordo dell’Ape e del suo scooter bianco in orari compatibili con l’uccisione del cognato e vestito in modo diverso. Secondo l’accusa si sarebbe cambiato i vestiti sporchi del sangue della vittima. Così come per la perizia sulle telefonate, anche relativamente all’acquisizione del video, il tribunale per ora si è riservato.


“Chi altri avrebbe lasciato la dentiera, le scarpe e 60 euro a terra vicino al cadavere?”

Se lo chiede l’avvocato Bartoletti, che assiste il figlio Mario, il quale a suo tempo fece anche appello a “Chi l’ha visto?”. “Vicino al corpo martoriato di Angelo Gianlorenzo, ammazzato in modo efferato, sono stati lasciati tre oggetti: la dentiera, le scarpe e la somma di 60 euro. Guarda caso, dieci giorni prima, la vittima e l’imputato avevano litigato per una multa contestata, il cui importo era di 60 euro”.

Silvana Cortignani


Condividi la notizia:
18 giugno, 2019

Tuscania - Omicidio in campagna ... Gli articoli

  1. "E' stata una morte violenta, ma nessun riscontro scientifico porta a Aldo Sassara"
  2. Omicidio Angelo Gianlorenzo, tocca ai primi testi dell'accusa
  3. Agricoltore massacrato e ucciso nelle campagne di Tuscania, processo al cognato al via il 17 giugno
  4. "Contro di me non hanno niente" diceva tra sé Aldo Sassara intercettato in macchina...
  5. Omicidio di Angelo Gianlorenzo, rinviato a giudizio Aldo Sassara
  6. Omicidio di Tuscania, Aldo Sassara davanti al gup
  7. "Contro di me solo congetture, i colpevoli sono altrove"
  8. "L'ha ucciso, si è cambiato e ha fatto sparire i vestiti sporchi di sangue..."
  9. Omicidio di Tuscania, chiuse le indagini
  10. Un anno fa l'omicidio dell'agricoltore Angelo Gianlorenzo
  11. Omicidio di Tuscania, dissequestrati il casale e i mezzi agricoli dell'indiziato
  12. Omicidio di Tuscania, nuovo interrogatorio in procura per Sassara
  13. Omicidio di Tuscania, è giallo sull’ora della morte
  14. "Massacrato di botte finché non è morto di crepacuore"
  15. Omicidio di Tuscania, restano sotto sequestro i mezzi agricoli
  16. "Ho pensato subito che era stato assassinato”
  17. Omicidio di Tuscania, chiesto il dissequestro dei mezzi agricoli
  18. Nessuna traccia di Gianlorenzo sull'uomo accusato dell'omicidio
  19. Al lavoro i sommozzatori dell'Arma
  20. Gianlorenzo aveva anche il torace fracassato
  21. Omicidio di Tuscania, i Ris sul luogo del delitto
  22. Si cercano i vestiti sporchi di sangue
  23. "Aldo? Incensurato e benvoluto da tutti"
  24. "Non dovevi decidere tu della morte di Angelo"
  25. "Assassini, costituitevi!"
  26. Anziano ucciso, indagato il cognato
  27. I Ris sulla scena del delitto
  28. I vestiti strappati e il cranio fracassato
  29. Colpito alla testa e ucciso dopo una lite
  30. Aggredito e ucciso con un colpo alla testa
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR