--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montefiascone - Il segretario Dem Renato Trapè in una lettera a Giovanni Bruno

“Deleghe a urbanistica e lavori pubblici a Ceccarelli inopportune, intervenga il prefetto”

di Michele Mari

Condividi la notizia:

Renato Trapè

Renato Trapè

Il prefetto Giovanni Bruno

Il prefetto Giovanni Bruno

Montefiascone – “Deleghe a urbanistica e lavori pubblici a Ceccarelli inopportune, intervenga il prefetto”. È quanto in sostanza chiede il segretario del Partito democratico di Montefiascone Renato Trapè a Giovanni Bruno.

Dopo le richieste al sindaco Massimo Paolini tramite manifesti e dichiarazioni stampa, rimaste però inascoltate, Renato Trapè ha scritto una lettera al prefetto che è stata inviata nei giorni scorsi.

L’obiettivo è sempre lo stesso: far togliere le deleghe urbanistica e lavori pubblici all’assessore Massimo Ceccarelli, coinvolto come costruttore, in presunti abusi edilizi in tre cantieri a Montefiascone.

“Le scrivo per segnalarle – spiega la lettera del segretario Pd a Giovanni Bruno – quello che a noi appare come un’anomalia grave nell’ambito della struttura della giunta comunale di Montefiascone, nella quale un imprenditore edile riveste le cariche di assessore all’urbanistica e lavori pubblici. Secondo me questa nomina fatta dal sindaco è palesemente in contrasto con le norme del decreto legislativo 267 del 2000 all’articolo 78 comma 3”.

La lettera di Renato Trapè indirizzata la prefetto riporta per intero l’articolo citato: “i componenti della giunta comunale competenti in materia di urbanistica,di edilizia e di lavori pubblici devono astenersi dall’esercitare attività professionale in materia di edilizia privata e pubblica nel territorio da essi amministrato”.

“Considerato che l’assessore Ceccarelli – continua Renato Trapè nella lettera – ha ricevuto avvisi di garanzia per supposti abusi edilizi riferibili alla sua impresa di costruttore, come opposizione abbiamo segnalato più volte al sindaco l’opportunità che al signor Ceccarelli venissero ritirate le deleghe sopra dette, ma fino a ora senza alcun riscontro da parte del primo cittadino”.

Per questo il segretario Dem ha chiesto l’intervento del prefetto.

“Ritengo – conclude la lettera – che avvalendosi della sua autorevolezza e competenza possa esercitare sul sindaco quella ‘moral suasion’ che lo induca a fare i passi opportuni per sanare questa incresciosa situazione”.

Michele Mari


Condividi la notizia:
10 giugno, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR