--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio - Serie C - La presa di posizione sopra le righe degli ultras della Curva Nord dopo la conferenza di Piero Camilli sul futuro della Viterbese

“Chi disonora la città non è più il benvenuto a Viterbo”

Condividi la notizia:

Sport - Calcio - Viterbese - La curva gialloblù

Sport – Calcio – Viterbese – La curva gialloblù

Sport - Calcio - La Viterbese vince la Coppa Italia - I festeggiamenti

Sport – Calcio – La Viterbese vince la coppa Italia – I festeggiamenti

Viterbo – Dopo Piero Camilli parlano gli ultras della Curva Nord.

Al termine della conferenza del Rocchi sul futuro gialloblù la parte più calda del tifo della Viterbese prende una netta posizione. Parole dure e decise, arrivate alle 20 di ieri attraverso un comunicato diffuso tramite la pagina Facebook Us Viterbese 1908.

“Abbiamo ascoltato e guardato – affermano in una nota, tra il farneticante e l’esaltato, gli ultras della Curva Nord -. Ora parliamo noi.

Siamo ultras, non ci interessa della categoria o del calcio giocato, semplicemente perché noi ci saremo sempre, a differenza di tanti personaggi che si credono Dio in terra. Non accettiamo giochetti, non accettiamo nessuna presa di posizione. Chi disonora la città con fatti o chiacchiere e soprattutto minacce, non è più il benvenuto a Viterbo.

Abbiamo fatto tanti sacrifici nell’ultimo anno, per una scelta folle, che ci ha portato a giocare ogni tre giorni. Siamo riusciti ad aggregare ragazzi di tutti i ranghi sociali, sicuramente siamo pionieri negli ultimi anni di unione, a differenza di qualcuno che, addirittura dopo gli oltre 500 di Marassi, è riuscito a smorzare l’entusiasmo creato.

Tutto si focalizza su una cosa, c’è chi i sacrifici li fa per passione, perché non può fare a meno di seguire il proprio ideale e chi invece, fa qualcosa per proprio tornaconto, mitomania di grandezza.

Dire altro non serve, noi a differenza di qualcuno, non facciamo chiacchiere, anzi, queste parole probabilmente sono anche eccessive, perché quando una persona vale zero, bisogna lasciarla soccombere nel proprio mondo.

Non ci servono lezioni, non dobbiamo spiegazioni. Noi, unico baluardo cittadino”.


Condividi la notizia:
25 giugno, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR