--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cultura - L’attrice e regista Sabrina Paravicini, per la prima volta a Caffeina, presenta il suo libro “Io ragiono con il cuore”, una storia vera

“Diversità e gentilezza, il mio viaggio insieme a mio figlio Nino affetto da autismo…”

di Giuseppina Ruggiero - Tusciaweb Academy

Condividi la notizia:

Caffeina - Sabrina Paravicini

Caffeina – Sabrina Paravicini

Caffeina - Sabrina Paravicini

Caffeina – Sabrina Paravicini

Viterbo – “Diversità e gentilezza, il mio viaggio insieme a mio figlio Nino affetto da autismo…”. L’attrice e regista Sabrina Paravicini, ieri per la prima volta a Caffeina, presenta il suo libro  “Io ragiono con il cuore”. Una storia vera, quella dell’autrice e del figlio Nino affetto da autismo.

Il “momento zero” per Sabrina Paravicini, attrice e giovane mamma di Nino, risale a dieci anni fa, a quando riceve per il suo bambino di soli tre anni una diagnosi di autismo infantile in forma severa.

Un momento di buia disperazione che taglia le gambe e cancella ogni progetto futuro.

Sabrina è devastata da quella notizia, teme che Nino non riuscirà mai a imparare a leggere e a scrivere, a relazionarsi con gli altri, a incontrare una donna e a formarsi una famiglia.

Ma un momento, per quanto possa essere brutto o scioccante, ha il merito di durare poco.

Sabrina, istintivamente, si mette accanto al figlio, non davanti  per spianargli la strada o dietro per servirlo, ma al suo fianco per sostenerlo e per sostenersi.

Inizia un percorso fatto di visite neuro-psichiatriche – ricorda Sabrina -, di lunghe ore in sale di attesa, di battaglie burocratiche, di incontri importanti con altri pazienti e con professionisti, che aiutano e arricchiscono entrambi. Lentamente, grazie alla gentile costanza di una madre e all’aiuto di strutture pubbliche, si compie un vero e proprio miracolo: la forma severa di autismo infantile si trasforma in un autismo ad alto funzionamento, nota con il nome di sindrome di Asperger. La stessa sindrome di cui soffre Greta Thumberg”.

Nel 2017 Sabrina propone a Nino, di raccontare la sua storia, lo fa per offrire al figlio un’esperienza di autonomia e indipendenza. Mai avrebbe pensato che Nino avrebbe trasformato quel percorso in un film. Aiutato da Lorenzo Messia, Nino diventa il regista di Be kind, recentemente premiato con una menzione speciale per il cinema sociale ai Nastri D’Argento documentari 2019.

Nel suo documentario Nino intervista, con domande gentili e prive di sovrastrutture, non solo chi come lui vive una forma di diversità, ma anche persone “normali” e famose, quali Roberto Saviano o Samantha Cristoforetti. Ognuno offre il suo piccolo pezzetto che insieme a quello di un altro dà vita ad un racconto più grande che parla di limiti superati, di speranza, di cure, di gentilezza e di felicità accessibile a tutti, perché, alla fine, ognuno di noi è diverso dagli altri.    


Condividi la notizia:
23 giugno, 2019

Caffeina 2019 ... Gli articoli

  1. “Hanno voluto colpire don Peppe Diana nel suo essere sacerdote...”
  2. "Un gatto non dice sciocchezze, non è intollerante, non è ridicolo e... non abbaia"
  3. "Nel silenzio delle parole c'è la grandezza del rapporto tra genitori e figli"
  4. Uno straordinario simbolo di libertà...
  5. "Metteremo a disposizione di tutti i libri di Massimo Bordin..."
  6. “La camorra uccide anche senza premere il grilletto”
  7. “Il Trono di Spade è la patria letteraria di questo tempo”
  8. "L'omicidio Moro è stata la fonte dei mali della politica d'oggi"
  9. "Sciascia? Attuale come Dante o Shakespeare”
  10. "Matteo Salvini se la fa sotto quando deve prendere di petto un potente..."
  11. "Quella volta che decisi di smettere di giocare per due tunnel di Messi..."
  12. "Nella scala etica che creiamo, alcuni valgono dieci e altri uno"
  13. "Non bisogna avere paura di essere liberi"
  14. "Le nuove generazioni prendono spunto dalla femminilità oggettivizzata"
  15. "Caffeina è un riferimento nazionale che dà speranza..."
  16. "C'è un ministro multifelpa che decide per tutti..."
  17. “Il conflitto di interessi è l’anticamera della corruzione”
  18. “Perché rinunciare a qualcosa? Prendi tutto, pagalo a rate! "
  19. "E' la storia di un eroe del nostro tempo che pensa di poter comprare un riscatto sociale"
  20. “L'eroina ti toglie ogni tipo di sensazione, di dolore, di sofferenza... come la morte”
  21. Lo sfortunato destino del soldato di Berlino Est che saltò il muro...
  22. Gianluigi Paragone: "Non farò carriera politica..."
  23. “Può il più grande partito italiano passare di padre in figlio?"
  24. La militanza politica, il compagno Sallusti e Pelo superfluo...
  25. "La mia scelta di vita è ricaduta sui miei figli e ho avuto paura di non essere capita..."
  26. "E' puro terrorismo psicologico..."
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR