--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Appuntamento per domenica 30 giugno, alle 6 - Si esibiranno gli Ensemble micrologus

“Festa medievale”, il concerto all’alba al giardino di palazzo dei Priori

Condividi la notizia:

Viterbo - Il cortile di palazzo dei Priori

Viterbo – Il cortile di palazzo dei Priori

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Domenica 30 giugno, alle 6, l’associazione culturale Jesce Sole sarà lieta di presentare  il concerto all’alba, Rosa Fresca Aulentissima, giunto quest’anno alla sua decima edizione.

Tale appuntamento, si terrà, come è ormai consuetudine, nella fresca quiete del cortile del palazzo dei Priori, a Viterbo. Qui, oltrepassati  i portici di piazza del Plebiscito, nell’incanto di un’alba estiva, si esibiranno gli Ensemble micrologus in “Festa medievale”.  

Il gruppo dei Micrologus, fondato nel 1984, interpreta con innovazione e spirito contemporaneo il repertorio medioevale sacro e profano, arricchendolo di commistioni tra stili musicali e forme d’arte differenti.  

Nella cornice intima del cortile rinascimentale, tra logge, sculture e fontane, nell’armonia di un’alba aperta ai bagliori di valle Faul e della cupola di Santa Maria della Trinità, sarà possibile sperimentare un risveglio sinestetico unico. Le sonorità musicali e gli scrosci d’acqua, la freschezza delle fronde sotto il bel pino, lo spessore del peperino e la levità dello spazio aperto, si uniranno infatti a formare uno spettacolo di rara bellezza. 

Sarà possibile ascoltare Goffredo Degli Esposti al flauto, tamburo e cornamusa, Gabriele Russo alla viella, ribeca e tromba medievale ed Enea Sorini alle percussioni, salterio e canto, con fedeli ricostruzioni di strumenti d’epoca.

I Micrologus collaborano con teatro, danza, cinema e importanti artisti di musica contemporanea come i fratelli Mancuso, il Banco del Mutuo soccorso e Vinicio Capossela.

Il gruppo, che ha realizzato fin qui oltre cinquanta spettacoli in tour tra Europa, Giappone e Americhe, basa infatti la sua ricerca sonora su indagini storiche e continua sperimentazione. Nella naturale poetica degli ambienti naturali e di uno spazio musicale d’eccezione si preannuncia un’alba davvero unica. L’ingresso è libero.

Associazione Culturale Jesce Sole


Condividi la notizia:
26 giugno, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR