--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Melaragni (Cna): “Complimenti alle imprese, ha vinto il loro impegno per l’alta qualità e l’innovazione”

Il caseificio Cioffi tra i vincitori del “Premio Roma” per i migliori formaggi

Condividi la notizia:

Mauro Cioffi riceve il premio

Mauro Cioffi riceve il premio

Giovan Battista Chiodetti con uno dei figli

Giovan Battista Chiodetti con uno dei figli

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Primo classificato per la tipologia “paste filate fresche” nel 2011, successivamente non aveva più partecipato. Si è iscritto di nuovo, quest’anno, e ha fatto il bis.

Il Caseificio Cioffi di Viterbo è tra i vincitori del Concorso “Premio Roma” 2019 per i migliori formaggi, promosso dalla Camera di Commercio di Roma e realizzato da Agro Camera, Azienda Speciale della stessa Camera per la valorizzazione del settore agroalimentare, in collaborazione con Arsial e in sinergia con Unioncamere Lazio e il sistema delle Camere di Commercio del Lazio. E’ salito sul podio più alto per la stessa tipologia, nella sezione “Roma e Lazio”: il suo fiordilatte ha conquistato la giuria di otto esperti.

Del resto, la freschezza di questo prodotto di eccellenza della Tuscia Viterbese non è in discussione. Mauro Cioffi ritira il latte in una stalla alle porte del capoluogo tra le 4 e le 5 del mattino e alle 10,30 la mozzarella è pronta. Fresca, appunto, gustosa e “sicura”, perché il processo di lavorazione prevede anche test rigorosi sulla materia prima.

Significativa affermazione pure per un’altra impresa artigiana del mondo Cna, la Formaggi Chiodetti di Civita Castellana, al secondo posto nella sezione “nazionale e internazione” per la tipologia “formaggi innovativi per tecnologia di produzione, ingredienti, funzionalità o caglio”: premiato il Fiocco della Tuscia senza lattosio presentato da Giovan Battista Chiodetti.

Si tratta di un ottimo piazzamento per una realtà che è da anni tra le più impegnate sul versante della ricerca e dell’innovazione e che, nel tempo, ha collezionato prestigiosi riconoscimenti. La Formaggi Chiodetti è stata preceduta, nella classifica, da un’azienda della Lituania. Ben 204 gli iscritti in questa sezione.

A livello regionale (97 i candidati ai premi), per le tipologie “formaggi freschi”, “ricotta fresca”, “formaggio prodotto da giovane imprenditore” e “formaggio prodotto da nuova impresa”, si sono imposte altre tre imprese della Tuscia: l’Azienda Agricola Monte Jugo, la Fattoria Faraoni, la Piccola Formaggeria Artigiana.

“Complimenti e grazie di cuore alle imprese vincitrici e a tutte quelle che hanno partecipato al Premio. Il loro lavoro è fondamentale per la tutela e la promozione del nostro patrimonio agroalimentare e contribuisce a rendere questo territorio attraente per l’alto livello di qualità che esprime e competitivo”, dichiara Luigia Melaragni, segretaria della Cna di Viterbo e Civitavecchia.

 Cna Viterbo


Condividi la notizia:
4 giugno, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR