--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Golf - Lorenzo Scalise è nel quartetto in terza posizione

Italian challenge open, in testa Bryce Easton e Carlos Pigem

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Lorenzo Scalise

Lorenzo Scalise

Monterosi – Lorenzo Scalise è nel quartetto in terza posizione con 67 (-5) colpi dopo il primo giro dell’Italian challenge open Eneos Motor Oil, torneo in calendario nel Challenge Tour e nell’Italian Pro Tour Banca Generali Private, che si sta svolgendo sull’impegnativo percorso del Terre dei Consoli Golf Club (par 72), a Monterosi.

Sono al comando con 66 (-6) il sudafricano Bryce Easton e lo spagnolo Carlos Pigem, mentre Scalise è affiancato dal danese Nicolai Hojgaard, dal cileno Felipe Aguilar e dall’australiano Jordan Zunic.

Ha offerto una bella prestazione anche Federico Maccario, settimo con 68 (-4) alla pari con il gallese Oliver Farr, l’olandese Wil Besseling, l’australiano Ben Eccles, lo svedese Jacob Glennemo lo scozzese Connor Syme e con il francese Antoine Rozner, leader della money list e che con il terzo successo stagionale salirebbe immediatamente sull’European tour.

Subito dietro Enrico Di Nitto, altro protagonista azzurro di giornata, 14esimo con 69 (-3), e note di merito per il dilettante Andrea Romano, 34esimo con 71 (-1), stesso score di Francesco Laporta. A metà classifica Edoardo Raffaele Lipparelli, 59esimo con 72 (par), e Andrea Saracino, 74° con 73 (+1), mentre sono più attardati Federico Zucchetti, Stefano Mazzoli (am), Michele Cea, Luca Cianchetti e Jacopo Vecchi Fossa.

L’Italian challenge open Eneos Motor oil è il settimo appuntamento stagionale dell’Italian Pro tour banca Generali private, il circuito di dieci gare nazionali e internazionali della Fig programmate in sette regioni diverse, dalla Valle d’Aosta alla Puglia, in un cammino verso la Ryder Cup 2022 che coinvolge tutta la Nazione.

Lorenzo Scalise, 23enne di Vimercate, un successo a inizio aprile sull’Alps Tour (New Giza Open), ha realizzato cinque birdie senza bogey. “E’ stato un ottimo primo turno – ha dichiarato – su un percorso molto impegnativo, dove il caldo ha avuto il suo peso. E’ stato piuttosto difficile calcolare le distanze, poiché la palla volava più del dovuto. Il campo mi piace, poiché alterna buche lunghe ad altre corte e anche l’aspetto scenografico non è trascurabile. E’ molto piacevole giocarci. Con quanto si può vincere? Impossibile fare previsioni. I green si stanno indurendo, nei prossimi giorni potrebbe anche alzarsi il vento e le condizioni possono variare radicalmente rispetto ad oggi. Obiettivi? Sono al primo anno da pro e a me interessa soprattutto giocare, non importa su quale tour. Voglio sfruttare al massimo le opportunità. A fine anno tirerò le somme e comunque ci sarà da affrontare la Qualifying school”.

 


Condividi la notizia:
28 giugno, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR