--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - In un itinerario che farà tappa in Italia, Spagna e Russia

L’opera degli alunni dell’artistico ‘Orioli’ in un’esposizione internazionale

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Viterbo - Il liceo artistico Francesco Orioli

Viterbo – Il liceo artistico Francesco Orioli

Viterbo – L’opera degli alunni del Liceo Artistico ‘F. Orioli’ selezionata per un’esposizione internazionale

Il liceo artistico ‘F.Orioli’ di Viterbo conquista un altro importante traguardo: l’esposizione delle opere dei suoi alunni in un itinerario internazionale facente tappa in Italia, Spagna e Russia.

Gli studenti dell’indirizzo Grafica, guidati dalle docenti Angela e Carmen Pizzuto, hanno partecipato al progetto ‘ViaggiArte’, un evento nato dalla seconda Biennale dei Licei Artistici con la volontà di valorizzare il talento dei giovani artisti italiani.

Le migliori opere presentate, scelte tra le centinaia esposte a Roma nel maggio 2018, compiranno un vero e proprio tour espositivo iniziato a Roma, al Castello di Santa Severa, per poi giungere in Spagna, presso la Casa degli Italiani di Barcellona, a Mosca, a San Pietroburgo ed infine ritornare in Italia, nella città della cultura europea 2019, a Matera.

L’iniziativa presenta una possibilità incredibile per gli alunni del Liceo Artistico Orioli e riempie di orgoglio anche la dirigente dell’istituto, Simonetta Pachella, che vede il lavoro dei propri studenti essere selezionato tra le iniziali 600 opere presentate dai 150 Licei italiani partecipanti.

Nell’ultima selezione, solo 45 risultano le opere scelte per le esposizioni internazionali e, tra queste, ‘Un viaggio nell’arte’, realizzato grazie all’impegno ed alla professionalità delle insegnanti Angela e Carmen Pizzuto.

L’opera descrive un’esperienza di viaggio per e dentro l’arte quale manifestazione ed espressione dell’umano presente e passato.

Nasce, quindi, come percorso visionario nei Musei del mondo, che i ragazzi immaginano vivendo l’arte sulla propria pelle, divenendo tela e corpo delle maggiori realizzazioni artistiche della storia.

Dopo aver effettuato una cernita tra le principali opere pittoriche ed aver realizzato degli storyboard, attraverso la tecnica del body painting, gli studenti hanno, infatti, ‘dipinto i dipinti’ sui propri volti, trasformandosi in arte.

La fase successiva li ha visti impegnati in veri e propri scatti fotografici d’autore e, attraverso l’utilizzo dei programmi Adobe Photoshop e Adobe Premiere si è perfezionata la resa grafica degli elaborati e si è provveduto alla realizzazione di un video montaggio.

Il software Premiere, professionale strumento di realizzazione grafica, ha concesso agli alunni la possibilità di conferire movimento alle figure, superando la staticità della restituzione fotografica. Lo splendido lavoro di sintesi finale è stato, infatti, premiato per qualità, stile e professionalità.

Immacolata Anzevino
Liceo statale Orioli – Viterbo


Condividi la notizia:
19 giugno, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR