--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Comune - Consiglio comunale - Centrodestra senza numeri, salta la seduta e pure l'ingresso del consigliere Lega - Tensione tra la capogruppo Pd e la ex

Marcoaldi non entra, Ciambella e Minchella litigano per il posto

di Giuseppe Ferlicca

Teverina-Buskers-560x60-sett-19

Condividi la notizia:

Carlo Marcoaldi

Carlo Marcoaldi

Luisa Ciambella e Martina Minchella

Luisa Ciambella e Martina Minchella

Viterbo – Maggioranza senza numeri, salta la seduta di consiglio comunale. E salta pure l’ingresso di Carlo Marcoaldi nel gruppo della Lega, dopo il passaggio di Ludovica Salcini in giunta.

Niente da fare al primo appello, solo 14 al secondo, alle 16,30 tutto finito.

Quattro consiglieri nel centrodestra avevano già fatto sapere di non poter partecipare, la coalizione poi oggi aveva anche un componente in meno. Salcini è passata in giunta, Marcoaldi ancora non è entrato.

Niente seduta ma non è mancato qualche siparietto. Fra Luisa Ciambella, capogruppo Pd e Martina Minchella, uscita dai Dem e confluita per ora nel gruppo misto.

Tra le due, fra il primo e il secondo appello si è accesa una discussione. Questioni di posti, posizioni.

Finora sono sempre state fianco a fianco, ma ora che le strade si sono divise politicamente, la capogruppo vorrebbe che si dividessero anche fisicamente. Ha invitato la sua ex collega di gruppo a trovare posto altrove. Minchella non era molto d’accordo. È rimasta dov’era.

Sulla seduta e com’è andata a finire, invece, Gianmaria Santucci (Fondazione) è stato chiaro fin dall’inizio: “Il numero oggi la maggioranza non ce l’ha, se vogliono fare le interrogazioni restino, altrimenti si va via”. Riferimento all’opposizione. Che non resta.

Per Lina Delle Monache c’è una valida ragione, anzi molte di più. Tante quanti sono gli assessori. “Non c’è nemmeno un rappresentante della giunta – spiega Delle Monache – e manco i dirigenti. A chi le faccio io le interrogazioni? Ne avevo cinque”. Sperando che non scadano, se ne riparla alla prossima.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
27 giugno, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR