--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Caffeina - Viterbo - Mercoledì 26 giugno alle 20 a piazza San Lorenzo originale confronto tra Francesco Giorgino e Francesco Mattioli

Nella vita siamo tutti tennisti… ma i politici giocano solo per vincere

Condividi la notizia:

Francesco Giorgino

Francesco Giorgino

Francesco Mattioli

Francesco Mattioli

Viterbo – Due saggi apparentemente diversi fra loro, ma che il sociologo Francesco Mattioli, già professore ordinario alla Sapienza e il giornalista della Rai Francesco Giorgino, docente alla Luiss, proveranno ad incrociare con l’obiettivo di descrivere cosa succede nel mondo delle relazioni interpersonali e in quello della comunicazione mediatica, sempre più strettamente connessi fra loro fino a sovrapporsi e a confondersi.

Francesco Mattioli presenta il suo “Conversazioni sociologiche per tennisti seriali”, edizioni Aracne, nel quale con una ardita metafora sportiva e uno stile colloquiale e stimolante, spiega perché ciascuno di noi gioca a tennis per tutta la vita senza esserne consapevole, spesso per vincere, qualche volta per fare bella figura, o solo per divertirsi.

Ma anche come mai chi comanda obbedisce al suo sottoposto; e perché quando incontri uno sconosciuto sai già molto di lui. E, ancora, in cosa consista veramente la società, chi sia in realtà il sociologo e che cosa abbiano in comune una chat di amici e una fotografia…

Francesco Giorgino propone invece il suo “Alto volume. Politica, comunicazione e marketing”, Luiss edizioni, dove descrive l’evoluzione dei modelli di marketing, sempre più aggressivi, e i cambiamenti ai quali la politica è stata “costretta”, dalle nuove forme della comunicazione, in termini di linguaggi, di strumenti e di mediatizzazione dell’informazione.

La politica e i suoi protagonisti diventano infatti dei “prodotti” come tutti gli altri, così il confronto diventa una strategia di mercato e l’obiettivo degli esponenti politici è uno su tutti: vendersi, giocando solo per vincere.

I due punti di vista guardano quindi ad uno stesso scenario: quello delle complesse strategie che i soggetti individuali e collettivi, in una società sempre più competitiva, mettono in atto per raggiungere i loro scopi e soddisfare i propri bisogni di affermazione.

Caffeina, Piazza San Lorenzo, 26 giugno ore 20.


Condividi la notizia:
24 giugno, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR