--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Fabio Conestà chiede spiegazioni sul potenziamento di uomini e mezzi nella Tuscia e nelle città del Lazio

“Poliziotti distribuiti in modo sperequativo…”

Condividi la notizia:

Polizia - Mosap - Fabio Conestà

Polizia – Mosap – Fabio Conestà

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Nei giorni scorsi avevamo manifestato perplessità e stupore per la decisione del Viminale di destinare esigui rinforzi nella Tuscia e a Viterbo in particolare.

Ora apprendiamo non senza sorpresa che nella sua ultima nota redatta dal Ministero dell’Interno effettivamente saranno solo 14 poliziotti in più nel territorio del viterbese. A pensar male spesso ci si azzecca.

Sono giorni che il ministero dell’Interno dice la sua su Roma Capitale e sul Lazio, ma tengo a ricordare che la criminalità nel viterbese è aumentata del 2,5%, unica nel Lazio e che l’età media dei poliziotti è di 50 anni.

L’unico problema che il Viminale dovrebbe porsi è quello di garantire la sicurezza in una zona estesa e complicata come la provincia di Viterbo.

Infine, un piccolo appunto da poliziotto: si è deciso di distribuire le forze di polizia nelle città laziali in modo sperequativo se pensiamo che a Latina sono destinati 51 unità e a Frosinone 4. Una discrepanza che necessita di una spiegazione.

 

Fabio Conestà
Segretario generale del Mosap (Movimento Sindacale Autonomo di Polizia)


Condividi la notizia:
7 giugno, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR