--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Cento bolidi hanno sfrecciato nella cronoscalata – Primo assoluto Stefano Peroni (Martini Mk 32) con il tempo di 4'06.33 - FOTO E VIDEO

Rombano i motori, gas e adrenalina alla 23esima Lago Montefiascone

di Michele Mari

Condividi la notizia:


23esima cronoscalata Lago Montefiascone

23esima cronoscalata Lago Montefiascone

23esima cronoscalata Lago Montefiascone

23esima cronoscalata Lago Montefiascone

23esima cronoscalata Lago Montefiascone

23esima cronoscalata Lago Montefiascone

Montefiascone – Rombano i motori, gas e adrenalina alla 23esima Lago Montefiascone.

Questa mattina oltre cento bolidi hanno sfrecciato nei rettilinei e tornati della cronoscalata Lago Montefiascone.

Un tripudio di auto. Dalle Osella alle Porsche, dalle Bmw alle Alfa Romeo. Ma non solo anche Jaguar, Citroen, Peugeot, Honda, Fiat, Abarth, Lucchini, Ford e molte altre. Dalle auto d’epoca a quelle più moderne. Un po’ per tutti i gusti, dal classico al moderno.

Tra i tornanti di un percorso di circa cinque chilometri tutto in salita si sono sfidati a colpi di gas i piloti proveniente da tutta Italia.

Grande divertimento per il pubblico assiepato ai lati della strada.

Semaforo verde alle 9 della prima manche con le vetture suddivise in sei categorie (compresa quella riservata alle auto moderne) a seconda dell’anno di costruzione. Intorno alle 11 è iniziata la seconda prova che si è conclusa alle 13. Ad anticipare la gara l’ormai “classica” parata di auto moderne.

La gara è valevole per il campionato italiano della montagna per auto storiche e quest’anno ricorre il quinto trofeo “comune di Montefiascone”.

Gli assoluti protagonisti di questa tre giorni di motori sono stati i piloti che hanno spinto le loro auto al limite per staccare i migliori tempi per vincere i vari raggruppamenti.

Impeccabile, come sempre, l’organizzazione curata dall’Aci di Viterbo con commissari disseminati lungo tutto il percorso per garantire massima sicurezza ai piloti.

Massima attenzione del pubblico per i piloti locali e del viterbese. Al loro passaggio delle vere standing ovation.



Dopo le due manche di gara è seguita la premiazione.

Nelle auto moderne ha trionfato Filippo Ferretti su Radical Sr4 con il tempo di 4’20.32, seguito da Alessandro Caprioli (Gloria B5 Evo) e Salvatore Asta (Osella Bmw 2000).


Multimedia: Gallery: La 23esima cronoscalata Lago Montefiascone – video


Per le auto storiche invece hanno trionfato per il primo raggruppamento Antonio Di Fazio (Nsv Brixner) con 5’21.58, per il secondo raggruppamento Giuliano Peroni (Osella Pa3) con 4’23.54, per il terzo raggruppamento Fernando Morselli (Vw Golf) con 5’12.51, per il quarto raggruppamento Piero Lottini (Osella Pa9/90) con 4’22.99 e per il quinto raggruppamento il vincitore assoluto Stefano Peroni (Martini Mk 32) con 4’06.33.

L’appuntamento con i motori è già fissato per il prossimo anno con la 24esima cronoscalata Lago Montefiascone. Una gara senza tempo che ogni anno richiama sempre più pubblico ai lati della strada e piloti iscritti da tutt’Italia.

Michele Mari


Condividi la notizia:
23 giugno, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR