Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Omicidio Barchi - La giovane, indagata per omicidio in concorso, ha indicato agli investigatori il luogo del delitto facendo rinvenire il corpo della vittima

Seminfermità per Pavani, da definire la posizione della fidanzata

di Silvana Cortignani
Condividi la notizia:

Daniele Barchi

Daniele Barchi

Stefano Pavani

Stefano Pavani

L'avvocato Luca Paoletti

L’avvocato Luca Paoletti – Difende Pavani

Azzurra Cerretani

Azzurra Cerretani

L'avvocato Fausto Barili

L’avvocato Fausto Barili – Assiste la Cerretani

Viterbo – Delitto del Suffragio, è stata una mattinata durissima quella di ieri per i genitori della vittima, presenti in aula all’udienza in cui è stata confermata la seminfermità mentale di Stefano Pavani. E’ il giovane di Corchiano che la notte tra il 21 e il 22 maggio dell’anno scorso ha ucciso in maniera efferata il figlio 42enne Daniele Barchi, che lo aveva ospitato nella sua casa nel centro di Viterbo.


Ancora in sospeso la fidanzata indagata per omicidio in concorso

Resta in sospeso, nel frattempo, la posizione dell’allora fidanzata Azzura Cerretani. E’ la ventenne viterbese che chiamando la polizia per una lite al Serpentone di Bagnaia, la sera del 22 maggio 2018, ha fatto scattare l’allarme, indicando il luogo dove a sua detta era stato commesso un delitto. All’arrivo degli agenti, il giovane avrebbe scalpitato per entrare a forza nell’appartamento dove la giovane era asserragliata assieme alla sorella. E’ stata lei a dire di Pavani: “Ha ucciso un uomo”. Proprio in virtù di questa consapevolezza è stata iscritta anche lei nel registro degli indagati per omicidio volontario in concorso.

“La posizione della ragazza deve essere ancora definita dal pm. Ad oggi non sono giunte ulteriori comunicazioni, né un avviso di fine indagini, né una richiesta di archiviazione”, spiega il difensore della cerretani, Fausto Barili.

“Ma noi siamo convinti – prosegue – che le indagini finora compiute non abbiamo messo in luce alcun elemento dal quale ritenere che vi sia stato un coinvolgimento della giovane, le cui iniziative hanno invece consentito agli organi investigativi di rinvenire il corpo e dare impulso a tutta l’attività”.


“Pavani soffre di un grave disturbo della personalità”

E’ ripartito dalle conclusioni dei sei psichiatri che in questi tredici mesi hanno visitato in carcere Stefano Pavani, il 32enne recluso a Mammagialla con l’accusa di omicidio volontario aggravato, il processo col rito abbreviato chiesto dal difensore Luca Paoletti per il suo assistito. 

“In sostanza è stata confermata la relazione già depositata lo scorso autunno dalla dottoressa Cristiana Morera, la psichiatra nominata dal pubblico ministero Stefano d’Arma”, ha spiegato il difensore a margine dell’udienza. 

La dottoressa Morera è stata la prima, lo scorso autunno, a parlare di parziale vizio di mente. Non concorda, la parte civile, sul fatto che Pavani, secondo la perita del pm, sia da ritenere soggetto socialmente pericoloso, avendo vissuto gran parte della propria esistenza nel totale ”impoverimento affettivo” e all’interno di una ”grave disgregazione socio-ambientale e familiare”.

“Pavani soffre di un grave disturbo della personalità, è seminfermo di mente, il disturbo incide in modo grave sulla sua capacità di intendere e di volere, è imputabile ma non pienamente capace”, ha proseguito Paoletti che già qualche anno fa, in seguito a una condanna per lesioni aggravate, aveva evitato il carcere al suo assistito col conforto di una perizia psichiatra che fu disposta dallo stesso tribunale. Nel giugno 2014, in un momento di furore, aveva accecato un sessantenne con una bottigliata in un occhio. 


A processo con lo sconto di un terzo della pena e l’attenuante del parziale vizio di mente

Stabilita la parziale incapacità di intendere e di volere e non esclusa la punibilità di Pavani, si torna in aula il 4 luglio per la discussione, sulla quale peseranno le conclusioni degli esperti e il precedente del 32enne che, in caso di condanna, oltre allo sconto di un terzo della pena previsto dal rito, potrebbe essere dunque sottoposto a una pena alternativa alla reclusione in carcere e tesa alla riabilitazione dell’imputato. 

Il vizio parziale di mente è pacificamente considerata una circostanza attenuante e si distingue dal vizio totale di mente in quanto l’infermità è idonea a limitare la capacità di intendere e di volere scemandola grandemente, mentre nel vizio totale di mente l’infermità è tale da escluderla completamente.

Silvana Cortignani


Multimedia: Uomo ucciso nel centro storico – Omicidio in via Fontanella del Suffragio – Video


Condividi la notizia:
20 giugno, 2019

Omicidio nel centro storico ... Gli articoli

  1. In carcere per omicidio, aggredisce e sbatte a terra un poliziotto
  2. "Gli hanno rotto 12 costole, sfondato la cassa toracica, spappolato il cervello"
  3. Omicidio Barchi, condannato a 15 anni Stefano Pavani
  4. Delitto del Suffragio, oggi la sentenza per l'omicida Stefano Pavani
  5. "Nostro figlio massacrato da Pavani, dal pregiudizio e dall'indifferenza..."
  6. "Nostro figlio massacrato da Pavani, dal pregiudizio e dall'indifferenza..."
  7. "Pavani non voleva uccidere, non merita una condanna a 15 anni"
  8. Omicidio del Suffragio, l'accusa chiede 15 anni e 4 mesi per Stefano Pavani
  9. Omicidio del Suffragio, oggi si decide la sorte di Stefano Pavani
  10. Omicidio del Suffragio, sarà processato l'assassino di Barchi
  11. Omicidio Barchi, sei periti per stabilire se Pavani è sano di mente
  12. Omicidio Barchi, parti civili i genitori adottivi della vittima
  13. Omicidio Barchi, superperizia psichiatrica per Pavani
  14. Delitto del Suffragio, a processo Stefano Pavani
  15. Omicidio del Suffragio, Pavani sarà giudicato con l'abbreviato
  16. Depositate l'autopsia sulla vittima e la perizia psichiatrica su Stefano Pavani
  17. "Perizia psichiatrica per cristallizzare lo stato mentale di Pavani"
  18. Feroce omicidio in centro, il Riesame: "Pavani resti in carcere"
  19. "Pavani accusato solo dalla fidanzata..."
  20. Feroce delitto in centro, Pavani vuole uscire dal carcere
  21. Delitto del Suffragio, Pavani ricorre contro il carcere
  22. Finito il massacro a pugni e calci, una forchettata al collo
  23. Feroce omicidio in centro, perizia psichiatrica in carcere per Pavani
  24. "Sei venuto a mancare in un modo da non credere..."
  25. Feroce delitto in centro, indagata la fidanzata di Pavani
  26. "Quella di Daniele è una morte assurda..."
  27. "È sempre stato un diavolo, andava fermato prima"
  28. Feroce omicidio in centro, Pavani resta in carcere
  29. Feroce omicidio in centro, Pavani fa scena muta
  30. "Barchi aveva cacciato di casa Pavani..."
  31. "Gli piaceva suonare il pianoforte e sperava di poterlo insegnare a qualcuno..."
  32. Il presunto assassino di Barchi sfregiò un occhio a un uomo e lo rese cieco
  33. Pavani e la fidanzata hanno dormito accanto al cadavere
  34. Torturato per due giorni e poi ucciso
  35. Omicidio nel centro storico, 31enne in carcere
  36. Massacrato di botte e ucciso in pieno centro storico
  37. Uomo ucciso in via Fontanella del Suffragio

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR