--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Media - La Gioconda, la Dama con l’Ermellino e la Belle Ferroniere sono le tre opere raccontate con la tecnica del face morphing

Skylab studios a Dubai, presentato Leonardo Da Vinci in realtà aumentata

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Dubai - Skylab studios presenta tre opere di Leonardo Da Vinci

Dubai – Skylab studios presenta tre opere di Leonardo Da Vinci

Dubai - Skylab studios presenta tre opere di Leonardo Da Vinci

Dubai – Skylab studios presenta tre opere di Leonardo Da Vinci

Dubai – Riceviamo e pubblichiamo – In occasione della celebrazione della 73esima festa della Repubblica italiana, Skylab studios ha avuto l’onore di rappresentare la cultura e l’innovazione italiana negli Emirati Arabi, ospite del consolato italiano a Dubai.

Un evento molto importante per la comunità internazionale  che ha visto la partecipazione di rappresentanti istituzionali presenti negli Emirati e molte autorità locali tra cui Abdullah Bin Mohammed Belhaif Al Nuaimi, ministro dello Sviluppo e delle infrastrutture.

Su invito della console Valentina Setta, Skylab studios, rappresentata dai suoi soci Leonardo Tosoni, Marco Piastra, Dionisio Graziosi e da Barbara Molinario, ha allestito una mostra interattiva dedicata al genio di Leonardo Da Vinci. Per la prima volta le tre donne del maestro Da Vinci insieme per promuovere la cultura italiana. La Gioconda, la Dama con l’Ermellino e la Belle Ferroniere hanno intrattenuto le migliaia di ospiti accorsi per uno degli eventi italiani più attesi a Dubai.

Tre donne, tre opere d’arte per tre storie inedite realizzate con l’innovativa tecnica del face morphing che grazie alla realtà aumentata prendono vita davanti agli occhi stupefatti degli invitati. Un’innovazione assoluta che ha conquistato tutti, compreso Abdullah Bin Mohammed Belhaif Al Nuaimi che, accompagnato dalla console italiana, si è fermato a conoscere l’azienda e scambiare due “chiacchiere” con la più famosa delle donne di Leonardo: Monna Lisa.

Il modo migliore per iniziare l’avventura di Skylab studios negli Emirati Arabi. Ormai da qualche tempo, Dionisio Graziosi, socio e direttore mercati e sviluppo, ha iniziato a tracciare la via per l’approdo dell’azienda a Dubai.

 “Con la partecipazione a questo evento diamo il via al processo di apertura del mercato emiratino per Skylab – spiega Dionisio Graziosi -. Da qui alla fine dell’anno sono in programma una serie di presentazioni ufficiali, eventi, conferenze stampa e progetti che vedranno la nostra azienda protagonista compresa la joint venture con la società Yaya Events di Dubai e l’apertura di una Skylab studios Uae che si affiancherà alla Skylab españa nata dalla collaborazione con Inmedia comunicación estratégica di Barcelona. L’Italia resterà sempre il nostro mercato di riferimento, soprattutto quest’anno che ci vede impegnati in tanti progetti importanti come quello della segnaletica interattiva dei Navigli di Milano, il museo multimediale dedicato alla Dama con l’Ermellino di Villa Medici del Vascello, lo Spazio faber interactive di Tempio Pausania dedicato a Fabrizio De Andrè e l’atelier di Rieti sul Cammino di San Francesco. Gli Emirati si profilano, però, come il mercato più adatto per presentare le nuove soluzioni innovative e dove poter sperimentare alcune delle nostre novità previste per l’Expo 2020 di Dubai”.

La settimana negli Emirati per Skylab studios non finisce qui, in programma ci sono i festeggiamenti all’ambasciata italiana di Abu Dhabi e un innovativo “flash mob” all’interno del Louvre museum della capitale emiratina.

Skylab studios


Condividi la notizia:
27 giugno, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR