--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Nuoto - La spedizione viterbese torna a casa con dodici ori, quattro argenti e sette bronzi

Sorrisi che nuotano, ai giochi regionali arrivano 23 medaglie

Condividi la notizia:

Sport - Nuoto - Gli atleti di Sorrisi che nuotano

Sport – Nuoto – Gli atleti di Sorrisi che nuotano

Roma – Dal 14 al 16 giugno si è svolta, al centro sportivo della polizia di stato, l’edizione 2019 dei giochi regionali di nuoto Special olympics “Play the games Roma” che, quest’anno, ha visto oltre 200 atleti provenienti da oltre venti team Special olympics del Lazio e da alcuni team di Abruzzo, Umbria e Toscana, confrontarsi sulle varie distanze in una manifestazione sportiva come sempre festa dello sport.

La consueta impeccabile organizzazione del team regionale Lazio, e la splendida ospitalità della polizia di stato che ha messo a disposizione tutti gli impianti sportivi del centro, ha visto gli atleti, nelle giornate di venerdì e sabato, impegnarsi nelle prove di qualificazione e, nelle giornate di sabato e domenica, cimentarsi in oltre 100 finali tutte caratterizzate da un sano spirito di competizione.

La cerimonia di apertura, svoltasi sabato, ha vissuto momenti di grande emozione, in particolare per l’arrivo della fiaccola olimpica e per il giuramento dell’atleta Special olympics.

Anche quest’anno l’Asd Sorrisi che nuotano Eta Beta Odv, si è presentata all’appuntamento in forze, con 14 atleti pronti a dare battaglia sulle varie distanze. L’attività rientrava nel progetto “Un tuffo speciale” finanziato dalla Fondazione Carivit, nell’ambito del bando di concorso per contributi a iniziative di terzi a carattere non commerciale per l’anno 2019.

Il progetto, che prevedeva anche l’acquisizione di un sollevatore da piscina per persone disabili, ha consentito di avvicinare alla pratica sportiva del nuoto un grande numero di ragazzi e ragazze speciali, evidenziando l’importante funzione inclusiva che lo sport può svolgere. Dodici medaglie d’oro, quattro d’argento e sette di bronzo l’incredibile medagliere finale, con alcune singole prestazioni veramente degne di nota.

I 12 ori sono arrivati dalle tre staffette messe in campo dalla società viterbese, tutte vittoriose: la 4×25 metri stile libero femminile con Martina Casagrande, Fabiana Papalini, Maria Chiara De Angelis e Marta Troili; la 4×25 metri stile libero maschile con Stefano Vagnoni, Gianmarco Costantini, Alessandro Bartoloni, al debutto assoluto e subito vincente, e Giorgio Serafini; dalla 4×25 mista maschile con Simone Ramacciani, Lorenzo Pizzamiglio, Roberto Ricci e Alberto Bocci, stabilendo anche il miglior rilievo cronometrico dei giochi con 1’41”.

Gli ori individuali sono venuti da Roberto Ricci, Martina Casagrande, Giorgio Serafini e Simone Ramacciani nei 25 metri stile libero; da Simone Ramacciani (tre ori su tre gare disputate), Marta Troili, Fabiana Papalini e Alessandro Bartoloni nei 25 metri dorso; da Alberto Bocci nei 50 metri stile libero, stabilendo anche il primato dei giochi sulla distanza.

Il medagliere si è completato con l’argento di Maria Celeste Carnassale nei 25 metri dorso, di Stefano Vagnoni nei 25 metri stile libero e nei 25 metri dorso, e di Martina Casagrande nei 25 metri dorso. Due i bronzi conquistati da Viviana Cozzani, che si sono aggiunti a quelli conquistati anche da Roberto Ricci, Giorgio Serafini, Alberto Bocci e Gianmarco Costantini.

Un grande risultato che premia l’impegno di tutti gli istruttori federali della Società guidati da Simona Cimichella, della dirigenza della società, dei volontari e, soprattutto, dei ragazzi – il commento a caldo del presidente Maurizio Casciani –. Quest’anno, per il primo anno, ci siamo trasferiti, per l’attività ordinaria, presso la piscina Mgm pool di strada Castiglione e, a giudicare dai risultati, migliori dell’anno precedente, la scelta si è rivelata vincente“.

All’impegno di tutti si è aggiunto il sostegno di altre realtà del terzo settore vicine da sempre alla società sportiva viterbese, come l’associazione Viterbo con amore, ed un imprevisto e quanto mai gradito sostegno economico arrivato dalla associazione “Le fatine del sorriso” di Soriano al Cimino, che ha permesso nel 2019 di estendere ulteriormente la platea di destinatari, coinvolgendo nelle molteplici attività sportive oltre 80 persone in situazione di difficoltà.


Condividi la notizia:
17 giugno, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR