--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civita Castellana - Disavventura per il consigliere e candidato presidente del consiglio comunale - Talete prosegue nel recupero crediti e il comune scrive al prefetto

Staccato il contatore dell’acqua pure a Valerio Turchetti

Condividi la notizia:

Valerio Turchetti

Valerio Turchetti

Civita Castellana – (g.f.) – Talete a caccia di morosi, staccato il contatore pure a Valerio Turchetti.

Disavventura per il consigliere comunale della Lega e candidato presidente del consiglio, sarà eletto nella seduta di lunedì. È lo stesso Turchetti a raccontare come pure lui sia finito nella campagna di recupero crediti avviata dalla società idrica.

Una Procedura che proprio l’amministrazione comunale civitonica, appena insediata, aveva chiesto di sospendere, ricevendo un rifiuto. E siccome gli operai hanno proseguito il lavoro, ieri hanno bussato in casa Turchetti.

“Poco fa mi ha chiamato mia moglie avvisandomi che tecnici della Talete stavano togliendo il contatore dell’acqua di casa – riporta un post sul profilo Facebook di Turchetti – sono arrivato ed effettivamente avevano rimosso il contatore”.

Con una spiegazione: “Secondo loro non avremmo pagato una bolletta del 2014 di 200 euro e sempre secondo loro avrebbero inviato una raccomandata (mai ricevuta) con l’avviso di distacco contatore”.

Una brutta sorpresa per Turchetti. “Sulla bolletta che ho pagato ieri – fa notare Turchetti – non risultano arretrati da pagare”.

L’esponente politico non è rimasto con le mani in mano: “Ho chiamato i carabinieri e il vice sindaco, ha inviato una pec al prefetto chiedendo d’intervenire. Sono ancora in attesa che mi mostrino la raccomandata con il sollecito che sostengono averci recapitato”.

Il distacco c’è stato, il disagio pure. “Non è modo d’operare, specie per un servizio essenziale come l’acqua e in piena estate”.

Nel frattempo, l’amministrazione comunale, dopo che Talete ha risposto picche alla richiesta di stop, pur dichiarandosi disponibile al dialogo e a fornire informazioni, ieri ha scritto al prefetto Giovanni Bruno, chiedendo un suo intervento.

“Talete – scrivono il vice sindaco Cataldi e gli assessori Goglia e Angeletti – ha rappresentato l’impossibilità d’interrompere il recupero con distacco dei contatori, generando anche oggi situazioni di disagio a famiglie, imprese e studi professionali e attività commerciali che improvvisamente si sono viste private di un bene essenziale come l’acqua.

Siamo pertanto a chiederle un intervento a tutela della salute pubblica, disponibili come amministrazione a un tavolo di confronto che consenta di trovare un modus operandi che tuteli l’interesse della cittadinanza”.


Articoli: L’amministrazione comunale: “Intervenga il prefetto per tutelare la salute pubblica” – “Talete, impossibile sospendere il recupero dei crediti” – “Bloccate il distacco dei contatori”


Condividi la notizia:
27 giugno, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR