--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Fortunato Mannino dopo il consiglio generale della Ust Cisl

“Vanno rilanciati i collegamenti a favore di turismo e termalismo”

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Viterbo - Fortunato Mannino

Viterbo – Fortunato Mannino

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Martedì 25 giugno nell’aula magna dell’Università degli studi della Tuscia, si è tenuto il consiglio generale della Ust Cisl di Viterbo, cui ha presenziato il neoeletto segretario generale della Cisl del Lazio Enrico Coppotelli con la partecipazione di altri 100 dirigenti tra Rsa e Rsu.

Nel corso dell’assemblea i vari interventi che si sono succeduti hanno auspicato un rafforzamento attivo del sindacato sul territorio, con uno sguardo all’Europa e uno alle nostre periferie: in un mondo sempre più globale, la Cisl deve diventare glocal, cioè attenta alle questioni internazionali, ma radicata sul territorio.

E’ con questa finalità che la Ust di Viterbo ha scelto di rinnovare e riorganizzare le proprie sedi, localizzandole in paesi più popolati o in zone popolari anche periferiche, rendendole al contempo più accoglienti. Ha anche organizzato diverse iniziative sul territorio proprio per aumentare il contatto e il confronto con tutti i livelli della società.

Sempre parlando di società, nell’ottica di valorizzare le grandi risorse che abbiamo e non lasciarle andare all’estero, la Cisl di Viterbo vuole essere d’esempio, scegliendo di formare ed arruolare tantissimi giovani di ambo i sessi.

I nostri giovani possono offrire la loro preparazione teorica e la loro voglia di fare e di costruire, affiancandoli a chi al sindacato ha ancora tanto da dare, donne e uomini meno giovani che hanno ancora voglia di mettersi in gioco e possono offrire la loro esperienza e le loro capacità acquisite sul campo da trasmettere alle nuove leve per far crescere la nostra organizzazione e, al contempo, occupare i nostri ragazzi più preparati.

Passando alla provincia di Viterbo, ci troviamo di fronte ad una situazione ormai stagnante, con una serie di problematiche e criticità mai risolte o non risolte del tutto e che ci trasciniamo ormai da anni.

Se la trasversale Orte – Civitavecchia sembra essersi avviata verso la fase conclusiva (come già confermato dall’Anas al tavolo in provincia), rischia di non essere significativa per lo sviluppo del nostro territorio, se a questa non affianchiamo risorse e politiche mirate; vanno quindi potenziati tutti i collegamenti viari e ferroviari della nostra provincia sia nell’ottica di uno sviluppo del settore merci e logistica, che in quella di un rilancio del turismo e del termalismo, che sono le vere vocazioni del nostro territorio e che potrebbero rappresentare il volano per far fare alla nostra provincia quel salto di qualità anche a livello internazionale che tutti quanti attendiamo, come già successo per realtà come quella di Civita di Bagnoregio.

Sempre nell’ottica di dare un supporto concreto ai lavoratori e alle aziende locali in crisi, questo consiglio generale dà mandato alla segreteria di attivarsi, unitamente a Cgil e Uil, per adottare tutte le delibere necessarie a favore dell’inserimento della provincia di Viterbo fra le aree di crisi complessa.

Il nostro territorio è ricco di risorse e ha grandi possibilità per vedere concretizzato un suo rilancio, noi come organizzazione sindacale abbiamo il compito di vigilare affinché tutto questo non rimanga nel libro dei sogni ma si traduca in investimenti mirati e in politiche positive e concrete di incentivo allo sviluppo.

Fortunato Mannino
Segretario generale Cisl Viterbo


Condividi la notizia:
25 giugno, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR