--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Matteo Salvini lascia palazzo Chigi e fa una diretta Facebook

“Vertice utile, abbiamo iniziato un percorso”

Condividi la notizia:

Matteo Salvini

Matteo Salvini

Roma – “Vertice utile, abbiamo iniziato un percorso”. A rivelare qualche indiscrezione sul vertice di palazzo Chigi, svoltosi questa mattina, è Matteo Salvini in una diretta Facebook. L’incontro ha avuto il via per le nove e il primo a lasciare il tavolo è stato il vicepremier leghista. Il vertice è continuato parlando di Alitalia con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio.  

“Abbiamo cominciato un percorso – ha continuato Salvini –. Dobbiamo far ripartire l’edilizia. Se riparte l’edilizia riparte il paese. Troppe poche le opere pubbliche. Nel decreto crescita ci sono 500 milioni di euro per i comuni e finanziare così le opere pubbliche urgenti da appaltare subito”.  

Poi l’Europa. “Una commissione uscente vecchia e delegittimata dal voto delle Europee non può imporre scelte e sanzioni a governi e popoli – ha aggiunto –. Nessuna nuova tassa, dialogo con l’Europa da pari a pari, perché ogni anno l’Italia manda 6 miliardi a Bruxelles. Chiediamo di poter abbassare le tasse agli italiani. Il contrario di quel che hanno fatto Monti, Letta, Renzi e Gentiloni con il sostegno di Pd e Forza Italia”.

Poi un passaggio sulle banche: “Oggi in gazzetta ufficiale è stato pubblicato il decreto per i risparmiatori truffati dalle banche. Ci sarà un milardo e mezzo di euro a disposizione degli italiani che hanno subito i danni di una politica che non ha fatto nulla per evitare queste truffe e di un’europa che ha imposto una direttiva europea sulle banche contro cui la Lega si è battuta. Nel decreto crescita, in discussione alla camera, ci sono anche altri provvedimenti per accelerare i rimborsi e per estendere la platea dei truffati da rimborsare”. 

Tra gli altri argomenti l’annuncio della chiusura del cara di Mineo per luglio e la chiusura del centro immigrati di Bologna.

 


Condividi la notizia:
12 giugno, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR