--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Villa San Giovanni in Tuscia - L'inaugurazione, a cura dell'associazione Antiqua Tellus, venerdì 12 Luglio alle 18

Nuovo Antiquarium per la chiesa di Sancta Maria ad Nives

Condividi la notizia:

Villa San Giovanni in Tuscia - La chiesa di Sancta Maria ad Nives

Villa San Giovanni in Tuscia – La chiesa di Sancta Maria ad Nives

Villa San Giovanni in Tuscia – Un nuovo Antiquarium per la chiesa di Sancta Maria ad Nives.

Questo il progetto realizzato dall’associazione scientifico-culturale “Antiqua Tellus – centro sudi mons. Simone Medichini” di Villa San Giovanni in Tuscia.

L’idea fu proposta tempo fa dal vicepresidente dell’associazione e storico locale Angelo Capuzzi, e subito ha trovato accoglienza da parte dell’associazione stessa, che è impegnata nella valorizzazione del patrimonio storico, archeologico e artistico locale e della Tuscia in generale, nonché nello studio di vari aspetti della storia del viterbese, e sopratutto nella pubblicazione di nuovi contributi scientifici.

Nel 2015 la chiesa di Sancta Maria ad Nives fu restaurata integralmente grazie all’interessamento della parrocchia di San Giovanni Battista nella persona dell’allora parroco don Giovanni Berni, e al contributo della cittadinanza, e già in quell’occasione l’archeologa e ricercatrice Micaela Merlino e Angelo Capuzzi cominciarono a studiare la storia della chiesa, che fu consacrata nel 1605 e che ha avuto nel tempo diverse fasi costruttive.

Nel 2014 vide la luce un libretto a firma dei due ricercatori, dal titolo “Sancta Maria ad Nives. Una chiesola del 17esimo secolo”. Nel corso dello studio e dei restauri, che hanno messo in luce nuovi aspetti del sacro edificio, ci si è resi conto che parte dell’antica suppellettile ancora esistente meritava di essere custodita in modo da valorizzarne l’importanza.

L’Antiquarium nasce come volontà, da parte dell’associazione Antiqua Tellus, di impedire la dispersione della suppelletile e del piccolo fondo librario – dice Micaela Merlino, presidente dell’associazione – nonchè per collocare adeguatamente il materiale antico e trasmetterne la memoria e la conoscenza, nel presente e nel futuro“.

I due locali che ospitano l’Antiquarium sono stati sistemati dai soci dell’associazione, l’allestimento è stato curato da Angelo Capuzzi, Micaela Merlino e Giancarlo Ventura, i testi dei pannelli informativi, che ripercorrono in sintesi la storia della chiesa e i recenti restauri, sono stati elaborati da Micaela Merlino.

“Il lavoro di riadattamento dei locali e dell’allestimento della suppellettile sacra è stato lungo e laborioso – afferma Angelo Capuzzi – ma certamente ne è valsa la pena. Con la nuova collocazione siamo riusciti a valorizzare il piccolo patrimonio della chiesa, che è la più antica del paese“.

Il progetto per la creazione del nuovo Antiquarium è giunto in porto anche grazie al fondamentale sostegno della parrocchia di San Giovanni Battista e del Parroco don Paolo Canalis, delle Confraternite della Madonna del Carmine e di San Giovanni Battista. Inoltre ha ricevuto il gradito Patrocinio morale dell’amministrazione comunale di Villa San Giovanni in Tuscia, guidata dal sindaco Fabio Latini. L’inaugurazione dell’Antiquarium avrà luogo venerdì 12 Luglio alle 18 nella chiesa di Sancta Maria ad Nives (via del Poggetto). Ingresso libero.


Condividi la notizia:
11 luglio, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR