--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Stati Uniti - Il 22 luglio una guida e un esploratore dell’Agesci zona Tuscia sono partiti per partecipare alla manifestazione di carattere mondiale

C’è un po’ di Tuscia al Jamboree in West Virginia

Condividi la notizia:

Viterbo - Il gruppo scout

Viterbo – Il gruppo scout

West Virginia – Riceviamo e pubblichiamo – Sono partiti il 22 luglio, una guida e un esploratore dell’Agesci zona Tuscia verso il 24esimo World Scout Jamboree 2019.

Il Jamboree è un raduno scout, mondiale, che si svolge una volta ogni quattro anni cambiando di volta in volta luogo dell’evento.

Il nome gli fu dato da Robert Baden-Powell, fondatore dello scautismo. Letteralmente significa “marmellata di ragazzi”, dall’unione della parole inglesi jame boy. Baden-Powell gli diede questo nome perché voleva che un giorno tutti gli scout del mondo si incontrassero in un luogo per fare un campo insieme e quindi una “marmellata” di colori e usanze.

L’obiettivo del Jamboree è infatti quello di far conoscere ragazzi, provenienti da ogni parte del mondo e farli confrontare facendoli conoscere le proprie tradizioni e le proprie culture.

L’obiettivo dell’evento, come anche uno degli obiettivi fondanti dello scautismo, è di “Lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato”. Nello specifico, in questo caso, il tema che è stato scelto per il raduno è “Unlock a new world”, sbloccare un nuovo mondo, quindi creare un mondo senza muri e senza paura dell’altro.

Per questo motivo il contingente italiano della Fis, Federazione italiana dello scautismo, composto dall’Agesci e dal Cngei, ha scelto come simbolo per l’evento il ponte di Leonardo che, ad un primo impatto, può sembrare un muro ma che, guardandolo dall’alto, si nota essere un ponte che permette, quindi, il collegamento tra diverse culture, tradizioni e popolazioni.

Il Jamboree si svolge nel Bechtel Reserve in West Virginia ed è stato organizzato non solo dalle organizzazioni scout Statunitensi ma anche da quelle Messicane e Canadesi.

I numeri di partecipazione all’evento sono impressionanti, basti pensare che vi sono più di 45mila partecipanti provenienti da 169 nazioni. Il nostro esploratore e la nostra guida faranno parte dei mille del nostro contingente italiano.

Agesci zona Tuscia

 


Condividi la notizia:
24 luglio, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR