--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio - Serie C - Durante la lunga giornata di colloqui tra Rocchi e Acquapendente l'imprenditore Marco Romano prende tempo: "Pronta entro l'inizio della prossima settimana"

Cessione della Viterbese, il nodo è la fideiussione

di Samuele Sansonetti

Condividi la notizia:

Sport - Calcio - Marco Romano e Diego Foresti al Rocchi

Sport – Calcio – Marco Romano e Diego Foresti al Rocchi

Sport - Calcio - Antonio Calabro e Marco Romano al Rocchi

Sport – Calcio – Antonio Calabro e Marco Romano al Rocchi

Sport - Calcio - Marco Romano al Rocchi con i suoi collaboratori

Sport – Calcio – Marco Romano al Rocchi con i suoi collaboratori

Viterbo – Per la Viterbese doveva essere il giorno della verità ma tanto per cambiare si è trasformato nell’ennesimo rinvio.

La lunga giornata gialloblù è iniziata ieri alle 9, quando Marco Lancetti è stato avvistato al Rocchi con qualche ora d’anticipo rispetto a tutti gli altri “convocati” alla Palazzina.

Quello che nella scorsa stagione è stato il coordinatore tecnico della Reggiana è stato chiamato da Marco Romano per un ruolo simile alla Viterbese, e la sua presenza di buon ora all’ombra (già scarsa) della Palazzina ne è stata la riprova.

Attorno alle 13, poi, la situazione si è movimentata e nel parcheggio lungo via John Henry Newman sono iniziati ad arrivare molti dei protagonisti che ruotano attorno alla trattativa per la cessione della Viterbese. Tutti tranne il principale.

Per la possibile nuova proprietà, oltre a Lancetti e Romano, presenti l’immancabile Tito Corsi e altri due collaboratori dell’imprenditore di Cassino. Per la società attuale il direttore generale Diego Foresti e il direttore sportivo Danilo Pagni. Per la squadra che (forse) verrà Antonio Calabro e il preparatore dei portieri Paolo Gobattoni.

La riunione è iniziata alle 13,30 ed è andata avanti fino alle 19: più di cinque ore di confronto tra le parti e durante le quali i possibili acquirenti hanno esaminato documentazioni varie e colloquiato, più o meno, con tutti i presenti.

Trovato un punto d’incontro con il tecnico salentino, ancora sotto contratto e che in caso di closing allenerà la squadra, Marco Romano ha lasciato lo stadio e si è diretto nell’alta Tuscia (probabilmente alla Ilco di Acquapendente) dove ha incontrato Piero Camilli.

Il nodo cruciale, che sicuramente è stato portato all’attenzione dell’imprenditore di Grotte di Castro, è sempre la fideiussione bancaria, che prima della chiusura dovrà essere sostituita con quella depositata dall’attuale proprietà in Lega Pro ma che non è ancora stara prodotta.

A tal proposito Romano, all’uscita del Rocchi, ha preso tempo. “Oggi abbiamo con tutti ed esaminato vari elementi – ha spiegato quest’ultimo –. Ora andremo da Camilli e faremo il punto. La fideiussione? Manca ancora qualche giorno ma sono tempi tecnici. Sarà pronta in settimana o al massimo all’inizio della prossima“.

Una dichiarazione che stride fortemente con il “Siamo ai dettagli” pronunciato da Romano nel primo pomeriggio e che probabilmente avrà fatto storcere il naso a Piero Camilli. Nonostante tutto il presidente rimane deciso a lasciare e potrebbe aver dato un ultimatum al suo interlocutore per la consegna della documentazione mancante.

Samuele Sansonetti

 


Condividi la notizia:
10 luglio, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR