--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - Scavalcati gli sbarramenti a Chiomonte - La polizia risponde con gas lacrimogeni, 40 denunciati

Corteo No Tav, manifestanti forzano la zona rossa e arrivano al cantiere

Condividi la notizia:

Val di Susa - Il corteo No Tav

Val di Susa – Il corteo No Tav

Chiomonte – Il corteo No Tav in val di Susa ha violato la zona rossa al cantiere della Torino-Lione a Chiomonte e ha raggiunto l’area dei lavori.

Il gruppo dei contestatori, dopo essere partito dal ritrovo di Venaus, si è diviso in due tronconi. Una parte si è diretta verso la zona rossa e ha lanciato l’assalto al cantiere.

Incappucciati e armati di flessibili e motoseghe, i manifestanti sono riusciti a sfondare la prima cancellata, poi hanno superato anche il secondo sbarramento sul fiume Clarea e hanno raggiunto la zona dei lavori.

La polizia, schierata con 500 uomini, ha risposto con idranti e lancio di gas lacrimogeni. Quaranta i manifestanti denunciati per la demolizione della cancellata.

La protesta è ancora in corso.


Condividi la notizia:
27 luglio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR