--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Assassinio Barchi - L'accusa lo scorso 4 luglio ha chiesto quindici anni e quattro mesi, con lo sconto di un terzo dell'abbreviato - Per la difesa è totalmente infermo di mente - Diffuse dalla famiglia le immagini choc del cadavere della vittima

Delitto del Suffragio, oggi la sentenza per l’omicida Stefano Pavani

Teverina-Buskers-560x60-sett-19

Condividi la notizia:

Viterbo - Omicidio in via Fontanella del Suffragio - Il fermato Stefano Pavani e la vittima Daniele Barchi

Omicidio del Suffragio – A sinistra Stefano Pavani, a destra Daniele Barchi

Viterbo - Omicidio del Suffragio - Daniele Barchi col volto tumefatto

Omicidio del Suffragio – Le immagini diffuse dai genitori di Daniele Barchi col volto tumefatto

Viterbo – Delitto del Suffragio, oggi è il giorno della sentenza per  Stefano Pavani.

Sentenza che giunge a pochi giorni dalla richiesta di condanna a 15 anni e 4 mesi da parte del pm Stefano d’Arma del 4 luglio e dalla diffusione da parte della famiglia delle immagini choc della vittima, Daniele Barchi.

E’ il 42enne originario della provincia di Salerno e cresciuto a Gaeta barbaramente ucciso nel suo monolocale al pianoterra al civico 16 di via Fontanella del Suffragio dal 32enne di Corchiano, il cui cadavere martoriato è stato ritrovato la sera del 22 maggio 2018 in seguito all’allarme lanciato dalla fidanzata dell’omicida, anche lei indagata, ma la cui posizione è ancora da definire.

Il gip Savina Poli, davanti alla quale si è celebrato il processo a porte chiuse col rito abbreviato,  che prevede lo sconto di un terzo della pena, questa mattina si ritirerà in camera di consiglio dopo le eventuali repliche del pubblico ministero.

Nel corso dell’udienza del 4 luglio, dopo la richiesta di condanna del sostituto procuratore, sono stati sentiti l’avvocato di parte civile Pasqualino Magliuzzi, che rappresenta i genitori di Daniele Barchi, e l’avvocato Luca Paoletti, difensore di Pavani, recluso nel carcere di Mammagialla da oltre un anno con l’accusa di omicidio volontario aggravato. 


– “Nostro figlio massacrato da Pavani, dal pregiudizio e dall’indifferenza…”


Pavani, condannato a scontare una condanna in una Rems per avere massacrato a giugno di cinque anni fa a colpi di bottiglia un sessantenne di Corchiano, che ha perso un occhio, sarebbe stato ospite di Barchi il quale, a causa della sua condotta violenta, avrebbe cercato di allontanarlo dall’abitazione, scatenando la sua furia, sfociata nel delitto. 

Per i familiari: “Daniele è stato massacrato non solo da Pavani ma dal pregiudizio, dall’indifferenza e dalle tante omissioni di chi avrebbe dovuto tenere ristretto un soggetto come Pavani già giudicato più volte pericoloso”. “L’idea che il delitto sia stato consumato in un contesto di marginalità sociale e di degrado psicologico è un pregiudizio che ha condizionato tutta l’indagine”, sottolineano. “Daniele non era affatto stato abbandonato dai sui genitori, che con cadenza almeno quindicinale lo raggiungevano da Gaeta e gli fornivano tutti i mezzi economici di cui avesse bisogno”, scrive il legale dei Barchi. “Ce l’abbiamo – concludono i genitori della vittima – anche con chi ha visto Daniele pochi giorni prima del fatale epilogo con il volto tumefatto e non ha fatto nulla per aiutarlo“.


– “Pavani non voleva uccidere, non merita una condanna a 15 anni”


Il 32enne di Corchiano, al momento del delitto, sarebbe stato ricercato per essersi sottratto al ricovero in Residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza (Rems). 

Per il difensore Luca Paoletti si tratta o di totale vizio di mente o di omicidio preterintenzionale. “Stefano Pavani non voleva uccidere Daniele Barchi”, dice il legale. “Non sono stati i futili motivi il movente dell’aggressione, ma la sua totale infermità mentale”, sostiene. “Non si tratta di omicidio volontario aggravato come sostiene l’accusa. La morte è stata conseguenza della condotta di Pavani, sulla cui seminfermità mentale, se non totale, concordano tutti gli psichiatri che lo hanno visitato. Ma Pavani non voleva cagionare la morte di Barchi. Per questo chiedo, in subordine alla non imputabilità per totale vizio di mente, la riqualificazione del reato da omicidio volontario aggravato a omicidio preterintenzionale, con l’esclusione di tutte le aggravanti“, ha detto l’avvocato Paoletti durante la sua arringa difensiva. 

Silvana Cortignani


Articoli: Omicidio del Suffragio, l’accusa chiede 15 anni e 4 mesi per Stefano Pavani – Omicidio del Suffragio, oggi si decide la sorte di Stefano Pavani – Seminfermità per Pavani, da definire la posizione della fidanzata – Omicidio del Suffragio, sarà processato l’assassino di Barchi



Condividi la notizia:
10 luglio, 2019

Omicidio nel centro storico ... Gli articoli

  1. "Gli hanno rotto 12 costole, sfondato la cassa toracica, spappolato il cervello"
  2. Omicidio Barchi, condannato a 15 anni Stefano Pavani
  3. "Nostro figlio massacrato da Pavani, dal pregiudizio e dall'indifferenza..."
  4. "Nostro figlio massacrato da Pavani, dal pregiudizio e dall'indifferenza..."
  5. "Pavani non voleva uccidere, non merita una condanna a 15 anni"
  6. Omicidio del Suffragio, l'accusa chiede 15 anni e 4 mesi per Stefano Pavani
  7. Omicidio del Suffragio, oggi si decide la sorte di Stefano Pavani
  8. Seminfermità per Pavani, da definire la posizione della fidanzata
  9. Omicidio del Suffragio, sarà processato l'assassino di Barchi
  10. Omicidio Barchi, sei periti per stabilire se Pavani è sano di mente
  11. Omicidio Barchi, parti civili i genitori adottivi della vittima
  12. Omicidio Barchi, superperizia psichiatrica per Pavani
  13. Delitto del Suffragio, a processo Stefano Pavani
  14. Omicidio del Suffragio, Pavani sarà giudicato con l'abbreviato
  15. Depositate l'autopsia sulla vittima e la perizia psichiatrica su Stefano Pavani
  16. "Perizia psichiatrica per cristallizzare lo stato mentale di Pavani"
  17. Feroce omicidio in centro, il Riesame: "Pavani resti in carcere"
  18. "Pavani accusato solo dalla fidanzata..."
  19. Feroce delitto in centro, Pavani vuole uscire dal carcere
  20. Delitto del Suffragio, Pavani ricorre contro il carcere
  21. Finito il massacro a pugni e calci, una forchettata al collo
  22. Feroce omicidio in centro, perizia psichiatrica in carcere per Pavani
  23. "Sei venuto a mancare in un modo da non credere..."
  24. Feroce delitto in centro, indagata la fidanzata di Pavani
  25. "Quella di Daniele è una morte assurda..."
  26. "È sempre stato un diavolo, andava fermato prima"
  27. Feroce omicidio in centro, Pavani resta in carcere
  28. Feroce omicidio in centro, Pavani fa scena muta
  29. "Barchi aveva cacciato di casa Pavani..."
  30. "Gli piaceva suonare il pianoforte e sperava di poterlo insegnare a qualcuno..."
  31. Il presunto assassino di Barchi sfregiò un occhio a un uomo e lo rese cieco
  32. Pavani e la fidanzata hanno dormito accanto al cadavere
  33. Torturato per due giorni e poi ucciso
  34. Omicidio nel centro storico, 31enne in carcere
  35. Massacrato di botte e ucciso in pieno centro storico
  36. Uomo ucciso in via Fontanella del Suffragio
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR