--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - E' stato convocato per lunedì 15 luglio

Fitofarmaci, tavolo in prefettura per Cia, Coldiretti e Confagricoltura

Condividi la notizia:

Viterbo - Il palazzo della Prefettura

Viterbo – Il palazzo della Prefettura

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Le tre organizzazioni professionali agricole viterbesi Cia, Coldiretti e Confagricoltura si sono incontrate il 9 luglio al consorzio agrario di Viterbo per concordare la linea sindacale e le proposte sul tema dell’uso dei fitofarmaci da sottoporre ai sindaci del Viterbese e al prefetto nel tavolo convocato in prefettura lunedì 15 luglio.

Stessa linea e proposte anche per il consiglio comunale aperto del comune di Viterbo del 11 luglio.

Il primo punto, di metodo, è l’invito rivolto da Cia, Coldiretti e Confagricoltura ai sindaci per un confronto sul merito dei problemi che sia costruttivo, rispettoso delle diverse analisi e valutazioni e dei ruoli istituzionali e sindacali.

Nessuna diffida e nessuna forzatura. Bensì la richiesta di uno sforzo congiunto per consentire agli agricoltori di poter svolgere la propria attività nel rispetto delle leggi, della tutela dell’ambiente e della salute pubblica dei cittadini.

Per trovare i giusti equilibri occorre il confronto, non le forzature unilaterali o i protagonismi mediatici.

Per le proposte di merito, l’invito delle organizzazioni professionali è di attendere l’approvazione del nuovo Pan (Piano di azione nazionale) per l’utilizzo dei fitofarmaci.

Nel mese di febbraio 2019 è scaduto il vecchio Pan 2014/2019 ed è in fase di definizione il nuovo Piano per i cinque anni successivi.

E’ in atto il confronto tra il ministero dell’Agricoltura e le regioni per l’approvazione della prima stesura di Piano che dovrà poi essere presentata, per le osservazioni, alle organizzazioni professionali agricole ed a tutti i soggetti interessati alla materia.

L’obiettivo del ministero è di approvare il nuovo Piano entro ottobre 2019.

Nel frattempo i sindaci, per l’approvazione dei regolamenti comunali e delle ordinanze sindacali per l’uso dei fitofarmaci, dovrebbero attenersi alle linee guida provinciali per la definizione dei regolamenti comunali approvate con delibera del consiglio provinciale n. 8 del 4 febbraio 2015.

Una volta aggiornato ed approvato il nuovo piano nazionale, i regolamenti comunali e le conseguenti ordinanze sindacali potranno e dovranno allinearsi al nuovo quadro normativo nazionale e regionale.

Non sono utili le fughe in avanti e sono molto pericolosi gli allarmismi che potrebbero risultare del tutto infondati.

La proposta di Cia, Coldiretti e Confagricoltura ai sindaci è l’istituzione di un tavolo permanente di confronto, aperto agli ordini professionali degli agronomi e dei periti agrari, alla prefettura o la provincia per la definizione dei nuovi regolamenti comunali per l’utilizzo dei fitofarmaci.

Cia
Coldiretti
Confagricoltura


Condividi la notizia:
10 luglio, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR