--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - Tragedia a Vetralla - Un 94enne non ha retto alla perdita

Gli muore la moglie e si toglie la vita per disperazione

Condividi la notizia:

Vetralla

Vetralla

Vetralla – Gli muore la moglie e si toglie la vita per disperazione.

E’ una storia drammatica quella avvenuta a Vetralla nella notte tra martedì e mercoledì. Un 94enne si sarebbe accoltellato per l’immenso dolore provocato dalla perdita della moglie. Forse in preda alla disperazione, avrebbe deciso di farla finita.

Da quanto si apprende, Giuseppe Macini si sarebbe tolto la vita con una coltellata all’addome intorno all’una di notte. Solo poche ore prima, nel pomeriggio, la moglie Agostina Cecchini era morta all’ospedale di Belcolle per cause naturali.

Probabilmente, l’anziano non ha retto al dolore di quella scomparsa e quindi, nella notte, si sarebbe colpito con una coltellata all’addome.

Immediata la chiamata al 118 e la corsa in ospedale dove l’uomo è stato sottoposto a un intervento chirurgico. Per lui, però non c’è stato nulla da fare e, nonostante i tentativi dei medici, Giuseppe è morto, raggiungendo la sua amata Agostina.

Sul posto, per fare luce sulla dinamica dell’episodio, anche i carabinieri della stazione locale.

I funerali dei coniugi, di cui si occupano le onoranze funebri Leoni e Milani, si svolgeranno oggi giovedì alle 16 alla chiesa di Santa Maria del Soccorso a Vetralla.


Condividi la notizia:
18 luglio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR