--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Anche tu redattore - Viterbo - La segnalazione di Clelia Pandimiglio

“Il pronto soccorso di Belcolle è un delirio”

Condividi la notizia:

Viterbo - L'ospedale di Belcolle

Viterbo – L’ospedale di Belcolle

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Voglio segnalare disservizi e carenze relativamente alle strutture sanitarie presenti nel territorio della Tuscia.

Abitando a Milano sono abituata a un’altra realtà, anche se è la persona che fa la differenza e non la struttura. Ma è anche vero che l’organizzazione è alla base di ogni azienda sia sanitaria e non.

Non ci vogliono lauree in astrofisica per capire che una persona di oltre ottant’anni senza denti non potrà mai mangiare primo, secondo, contorno e frutta in quantità industriale. Cibo peraltro che arriva da Roma (questo in una clinica) e trasportato a Viterbo, di pessima qualità che finisce poi tutto nei sacchi dell’umido. E’ un insulto alla povertà oltre a uno spreco infinito di denaro. Sarebbe sufficiente chiedere al paziente cosa gradisce. Bisognerebbe seguire l’esempio del Santorsola di Bologna.

Il pronto soccorso di Belcolle è un delirio. Personale che si fa i fatti suoi, il punto informazioni sempre chiuso o se va bene aperto fino le 14, per non parlare dell’igiene che quando esci devi usare litri di Amuchina. Posti per il ricovero che per te non ci sono ma se arriva qualcuno che si conosce all’interno va bene, infermieri che non vogliono sporcarsi il camice, guardia medica che non esce perché aspetta le priorità oppure dice che non può fare miracoli, farmacie che aprono alle 17.

C’è molta superficialità ed approssimazione nei riguardi soprattutto degli anziani, che a loro dire hanno fatto la loro vita e quindi mandiamoli dove ci sono gli alberi pizzuti. Quando chiami il 118 da Viterbo devi accendere un cero alla Madonna se non trova ostacoli sulla strada, altrimenti hai anche sprecato la telefonata.

Il dramma di tutto ciò è che le persone con cui parli sono consapevoli di questa realtà ma non fanno nulla per cambiare. Si limitano a dire e “Lo so” e quando perdono un loro caro lo vanno a piangere al cimitero. Spero vivamente che le cose cambino in meglio quanto prima. Infondo si tratterebbe di seguire la logica e avere doti organizzative. Poi è ovvio che la competenza e la professionalità devono assolutamente essere al primo posto.

Clelia Pandimiglio


Anche tu redattore – le segnalazioni dei lettori

Chiediamo a tutti i lettori di segnalare ogni situazione interessante giornalisticamente.

Un ingorgo nel traffico, una festa, una sagra, un incidente, un incendio o qualsiasi situazione che secondo voi merita attenzione a Viterbo e in tutta la Tuscia. Basta azionare il telefonino, fotografare e scrivere due righe con nome e cognome inviandole alla redazione, specificando se si vuole essere citati nell’articolo e/o come autori delle foto, e far riferimento all’iniziativa “Anche tu redattore”. In ogni caso va inserito un proprio contatto telefonico (preferibilmente cellulare) che, ovviamente, non sarà reso pubblico. Le foto e i video devono essere realizzate da chi fa la segnalazione. 

Insieme potremo fare un giornale sempre più efficace e potente al servizio dei cittadini della Tuscia. I materiali inviati non vengono restituiti e divengono di proprietà della testata.

Tutti i materiali inviati alla redazione, attraverso qualsiasi forma e modalità, si intendono utilizzabili in ogni forma e modo e pubblicabili. I materiali non vengono restituiti. Le foto verranno marchiate con “Tusciaweb copyright”.

Puoi inviare foto, video e segnalazioni contemporaneamente a redazione@tusciaweb.it e redazione.tusciaweb@gmail.com. In questo caso i testi vanno inviati in allegato in word.

Puoi anche usare WhatsApp con questo numero 338/7796471 senza nessun costo.


Condividi la notizia:
7 luglio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR