--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - La lezione del colonnello Leonardo Moroni - Ieri mattina la consegna dei diplomi di laurea a 134 allievi della scuola marescialli dell'aeronautica - FOTO E VIDEO

“La professionalità deve essere sostenuta da solide basi culturali…”

Condividi la notizia:


Viterbo – “La vostra prima, vera, grande missione”. La laurea, il grado più alto degli studi. Le parole sono del comandate della scuola marescialli dell’aeronautica. Sta a Viterbo, lungo la tuscanese. Dal 1937 lì c’è anche un aeroporto, dedicato a Tommaso Fabbri. Parole dette ieri mattina dal colonnello Leonardo Moroni a 34 marescialli. Uomini e donne che ieri mattina, in modo solenne, come si deve, si sono laureati. In Scienze politiche e delle relazioni internazionali. Come dei veri comandanti. Parola, quest’ultima, che per le forze armate ha un peso specifico.

Davanti a loro, genitori, amici, parenti, le fidanzate e i fidanzati. Che molto probabilmente si sono fatti chilometri e chilometri di strada per questo importantissimo, fondamentale momento nella vita di una persona. Molti di loro sono lavoratori che si sono sacrificati per una vita intera. Per vedere il figlio e la figlia raggiungere questo risultato.


Viterbo - Il colonnello Leonardo Moroni

Viterbo – Il colonnello Leonardo Moroni


I 110 e lode sono 31. ragazzi e ragazze che studiano e lo fanno con dedizione e piacere. Serietà e severità. Il valore dello studio, che richiede disciplina. Consapevoli che non è un “pezzo di carta”, come a volte si dice, ma il risultato di un lavoro. Lungo e difficile. Il riscatto, talvolta, di intere generazioni che hanno conosciuto, da vicino, toccandola con mano, la fatica.

In sala, ci saranno state almeno 300 persone, non volava una mosca. Poi gli applausi, le corone di alloro, le foto di rito. Con loro, anche ufficiali e sottufficiali, il sindaco Giovanni Arena, i comandanti delle forze armate, il presidente della fondazione Carivit Marco Lazzari. La fondazione Carivit ha messo a disposizione delle borse di studio per gli studenti meritevoli. Quelli che hanno ottenuto i risultati migliori. Una fondazione che ha fatto del proprio contributo all’arte, all’istruzione e alla cultura in generale una missione. Contribuendo a far crescere il legame tra le istituzioni e il territorio. Tra le istituzioni e i cittadini.


Viterbo - La consegna dei diplomi di laurea

Viterbo – La consegna dei diplomi di laurea


Sul palco, il rettore dell’università degli studi Alessandro Ruggieri. Soddisfatto, ma anche palesemente commosso. Per l’università degli studi della Tuscia, un’eccellenza scientifica a livello nazionale, poter formare gli allievi della scuola marescialli dell’aeronautica è un punto d’orgoglio. Ne sono fieri, e si vede.

A premiare i ragazzi e le ragazze che durante i tre anni di studio si sono distinti, ci sono pure il colonnello Frank Castaneda Sanchez, addetto per la difesa aeronautica dell’ambasciata del Perù, il capitano di vascello Miguel Angel Troitino, addetto per la difesa presso l’ambasciata argentina, e il colonnello pilota Reginaldo Pontirolli, addetto per la difesa aeronautica del Brasile in Italia e Slovenia. E questo non è da tutti. Ma è lo stile della scuola marescialli. Il riconoscimento di un valore. Quello del titolo conseguito, ma soprattutto dell’uomo e della donna che l’hanno conquistato.


Viterbo - Il rettore Alessandro Ruggieri

Viterbo – Il rettore Alessandro Ruggieri


“E’ la vostra prima, vera, grande missione – ha detto Moroni -. L’evento di oggi suggella il completamento dell’iter formativo di base e crea le premesse per l’inizio di una brillante vita operativa presso i vari reparti della forza armata. Non possiamo neanche immaginare di poter ambire a essere rilevanti per la comunità se non abbiamo ben chiari i concetti di stato e di democrazia. Se non abbiamo ben chiare le basi del diritto, le nozioni dell’economia, le fondamenta della socializzazione e della comunicazione. La professionalità deve essere sostenuta da solide basi culturali se vogliamo ambire ad essere autorevoli”. Una vera e propria lectio magistralis. Di cui essere, tutti quanti, orgogliosi.

“La professionalità deve essere sostenuta da solide basi culturali se vogliamo ambire ad essere autorevoli”. E’ bene ripeterlo, per ben due volte. Affinché rimanga impresso. Qualcosa da dire non solo agli studenti che si sono laureati ieri, ma a tutti. Qualcosa che andrebbe scritto a caratteri cubitali nelle aule magne degli istituti superiori e delle università civili. L’espressione di un mondo militare che da sempre è stato una delle fondamenta della democrazia e della repubblica italiana. E su questo, veramente, non c’è ombra di dubbio.


Viterbo - Il presidente della Carivit Marco Lazzari

Viterbo – Il presidente della Carivit Marco Lazzari


Leonardo Moroni conosce bene Viterbo. C’è nato. La conosce bene. La sua è stata una brillante carriera militare. Quando lo annunciano entra in sala, sorride, pensa ai ragazzi che in questi tre anni ha cresciuto. “Questo applauso – guarda i neolaureati – è per voi. Capito?”. L’accortezza di un padre, non solo il gesto di un ufficiale. L’affetto di un uomo che sa benissimo che quello che ha di fronte è il futuro dell’esercito. Ma soprattutto quello di una comunità. Lo spirito di servizio di chi fa una scelta precisa. Il nerbo di una democrazia. 

La fiducia. “Che – come Moroni ha sottolineato – è l’elemento fondamentale nel rapporto con gli altri. Il motore di una sana economia e di un mondo nel quale è bello vivere, lavorare e progredire. Senza fiducia non andiamo da nessuna parte. E per trasmettere fiducia occorre essere autentici”. Moroni è uno autentico. Come autentiche sono le persone che hanno organizzato la giornata oppure quelle che ti accolgono all’entrata e si preoccupano pure, autenticamente e concretamente, di come stai. Autentica infine la commozione dei genitori per i figli laureati. L’abbraccio di una padre e di una madre che, magari, arriva proprio, e solo, in questo giorno.


Viterbo - La consegna dei diplomi di laurea

Viterbo – La consegna dei diplomi di laurea


“Siamo riusciti a costruire questa bella realtà – ha commentato il rettore Ruggieri -. Ed è bene che tutta la comunità viterbese sappia che non è facile mantenere queste istituzioni. Siamo invidiati. Più invidiati all’esterno che all’interno. Ecco, vorrei che questo apprezzamento fosse non tanto della città e del sindaco, che è perfettamente consapevole di queste cose, ma della collettività e dei cittadini tutti. Avere a Viterbo la scuola marescialli e l’università deve essere un orgoglio e un onore da difendere attraverso una maggiore sintonia e sinergia”. Non ha torto, anzi, ha pienamente e perfettamente ragione. 

La scuola allievi marescialli dell’aeronautica si articola su tre anni di studio al termine dei quali si ottiene una laurea di primo livello in scienze politiche e delle relazioni internazionali. Prima c’è un biennio di “immissione”, poi un anno integrativo di “applicazione”. Un istituto di carattere universitario che forma gli studenti dal punto di vista militare e morale. Morale, che non significa comportarsi bene, ma avere ben chiari i valori della costituzione e della democrazia repubblicana. Difenderli e lottare per essi. Fino all’ultimo respiro.


Viterbo - Federico Petricca

Viterbo – Federico Petricca


Infine il maresciallo Federico Petricca, capo corso. Appena laureato. Tocca lui parlare a nome di tutti. E lo fa da leader. Nei toni e nello sguardo. Nei concetti utilizzati. Niente affatto scontati. “I vostri cuori, così come il mio – ha detto ai suoi colleghi di corsi -, sono pieni di commozione al solo pensiero di doverci separare gli uni dagli altri. Insieme abbiamo condiviso gioie e lacrime che hanno accompagnato questo percorso. Questo è un nuovo inizio per costruire quello che ci aspetta. Arrivederci al prossimo incontro”. E che il vento della perseveranza vi accompagni tutti. 

Daniele Camilli


Multimedia – Fotogallery: La consegna dei diplomi di laurea ai marescialli dell’aeronautica militare – Video: La laurea di 134 marescialli

Articoli: “Formiamo uomini e donne coscienti e interpreti del mondo in cui vivono…”


Condividi la notizia:
12 luglio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR