--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Economia - Viterbo - Quirino Boselli racconta la sua azienda - Nasce nel 1986 al Poggino e la sede attuale apre nel 2007

“Non solo una carrozzeria ma un centroauto completo”

di Maurizia Marcoaldi

Condividi la notizia:


Viterbo - Quirino e Daniele Boselli

Viterbo – Quirino e Daniele Boselli

Viterbo - Un operaio della ditta Boselli

Viterbo – Un operaio della ditta Boselli

Viterbo - Un operaio della ditta Boselli

Viterbo – Un operaio della ditta Boselli

Viterbo - La ditta Boselli

Viterbo – La ditta Boselli

Viterbo - La ditta Boselli

Viterbo – La ditta Boselli

Viterbo - Un operaio della ditta Boselli

Viterbo – Un operaio della ditta Boselli

Viterbo - Un operaio della ditta Boselli

Viterbo – Un operaio della ditta Boselli

Viterbo - La ditta Boselli

Viterbo – La ditta Boselli

Viterbo - La ditta Boselli

Viterbo – La ditta Boselli

Viterbo – “Non solo una carrozzeria ma un centroauto completo”. Quirino Boselli racconta la sua azienda. 

Presente sul territorio viterbese dal 1986, la ‘carrozzeria officina Boselli’ offre ai propri clienti servizi in continuo sviluppo e aggiornamento. 

Quando nasce l’azienda?
“Faccio questo mestiere dal ’72, quando ero in società prima a Villanova, poi alla Mimosa. Nell’86 poi la decisione di staccarsi dai soci e diventare una ditta individuale. L’azienda, che è a conduzione familiare, è nata nell’86. Siamo stati tra i primi ad aprire nella zona industriale del Poggino, all’inizio in una struttura poco distante da quella attuale e poi abbiamo aperto questa sede nel 2007. Sono 5000 metri quadri interni, di cui 3000 al primo piano e 2000 al secondo. Abbiamo anche altri due punti: uno a Tarquinia e uno a Civitavecchia. A Tarquinia ci siamo dal 2011 e facciamo solo soccorso stradale e meccanica. A Civitavecchia ci siamo dal 2018 e dobbiamo ultimare qualche aspetto”.

Quanti sono i reparti? 
“I reparti sono 3 di carrozzeria e poi uno di meccanica. Abbiamo vari settori: smontaggio, verniciatura, lattoniere o battitura, preparatore e la meccanica. Abbiamo 15 carroattrezzi. In totale siamo 35 persone. Su ogni reparto abbiamo un caporeparto che insegna alla nuove leve il lavoro. Siamo una squadra molto affiatata e questo anche perché i ragazzi che lavorano con noi hanno molta voglia di fare. Non è facile trovare gente volenterosa in questo mestiere, ma devo dire che noi siamo stati fortunati. C’è stato un ricambio genrazionale, parziale e non totale, che ha fatto bene all’azienda. I ragazzi fanno un lavoro di qualità eccezionale”.

Quali servizi offre l’azienda?
 “Non siamo solo una carrozzeria, ma siamo un centroauto completo. I nostri servizi sono carrozzeria, officina meccanica, elettrauto, sostituzione cristalli, soccorso stradale, gestione pratiche assicurative, revisione, vendita, autonoleggio, restauro, lucidatura, sostituzione pneumatici e igenizzazioni interni. Offriamo anche il car detailing: applichiamo alle macchine una protezione esterna invisibile che crea dei millimetri di spessore tra la carrozzeria e l’esterno in modo che la vettura sia maggiormente protetta e inoltre possa anche essere lavata più facilmente e rimanere pulita più a lungo. Importante poi la sostitutiva, ossia il cliente viene a riparare la macchina e noi nel frattempo gli diamo una macchina di cortesia in attesa che venga riparata la sua”.

Come è cambiato il mestiere negli anni? 
“Nel tempo è cambiato tantissimo: prima una sola persona faceva tutto in officina, ma con lo sviluppo delle tecnologie c’è stato bisogno di creare un sistema a catena dove in ogni reparto c’è un suo specialista. In questo modo i tempi di riparazione sono più veloci e gli standard qualitativi sono più alti. Da azienda meccanica siamo diventati azienda meccatronica e questo perché è cambiata l’automobile che oggi è diventata più tecnologica e quindi da lavoro artigianale si è passato a lavoro in parte anche tecnologico. Inoltre il lavoro si è spostato dalle grandi alle piccole e medio riparazioni; i lavori grandi stanno sparendo perché sono antieconomici. Non ci spendi 7000 euro se la macchina l’hai pagata 5000 a meno che non sia un valore affettivo”. 

Un lavoro che nel vostro caso si è tramandato di padre in figlio…
“Sì, ho cinque figli. Tre di loro lavorano qui e un’altra figlia collabora con noi e segue le pratiche di sicurezza stradale. Mio figlio Daniele è in azienda dal 2012. Si occupa della parte commerciale, del sito internet, dei social. Al giorno d’oggi questi sono aspetti molto importanti. Nella parte grafica dei nostri progetti siamo seguiti dalla Majakovskij comunicazione. Daniele ha portato in un’azienda semiartigianale il suo contributo. Ad esempio è stato lui a proporre l’inserimento del badge. In questo modo i ragazzi scaricano a fine giornata il lavoro che hanno fatto su una singola vettura e si può controllare il tempo che si lavora sulla macchina. Una garanzia anche per il cliente per pagare il prezzo giusto dei lavori”.

La parte più bella di questo mestiere? 
“Credo che essenzialmente siano due. Innanzitutto è un mestiere dinamico, in continuo cambiamento e con stimoli sempre diversi. Poi ti permette di avere un costante contatto con il pubblico, curare il rapporto con la clientela, che poi ti segue, è un piacere. Trovare un lavoro che ami è una delle cose più importanti della vita”.

Nuovi progetti? 
“Vorremo aprire una nuova sede, sempre a Viterbo. Qui dove siamo oggi offriamo standard elevatissimi, ma noi siamo sempre alla ricerca di un processo qualitativo migliore per stare sempre ai massimi livelli e per evolverci”. 

Maurizia Marcoaldi


Gallery: Carrozzeria Boselli


Condividi la notizia:
19 luglio, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR