--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tarquinia - Egidio Gubbiotto, segretario confederale Confael, lancia l'allarme

“Nutria morta in mare al litorale Pineta Spinicci, Arpa e Asl controllano?”

Condividi la notizia:

La nutria morta nel mare di Tarquinia

La nutria morta nel mare di Tarquinia

Tarquinia – “Nutria morta in mare al litorale Pineta Spinicci, Arpa e Asl controllano?”.

Egidio Gubbiotto, segretario confederale Confael, lancia l’allarme dopo l’avvistamento di un animale morto nelle acque di Tarquinia. Si tratta di una grossa nutria, trovata cadavere nel bel mezzo di acqua sporca e piena di macchie marroni.

“Ci chiediamo se l’Arpa e la Asl controllano lo stato dell’acqua – spiega Gubbiotto -. I depuratori dei campeggi effettuano la manutenzione in modo corretto? I bagnanti, primi tra tutti i bambini, sono sicuri quando entrano in mare? Vorremmo risposte chiare e precise”.

La nutria morta all’altezza del litorale Pineta Spinicci si aggiunge a una situazione già di per sé critica dell’acqua in quel punto. “Spesso – continua Gubbiotto – si vedono chiazze scure, marroni, di cui non si capisce bene la provenienza. Sono liquami? Vorremo saperlo e capire se qualcuno sta facendo qualcosa per evitare di fare il bagno in acque malsane”.


Condividi la notizia:
26 luglio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR