--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - I fondi andranno a finanziare 18 progetti nel Lazio

Regione, 1,8 milioni di euro a favore dell’inclusione delle persone con disabilità

Condividi la notizia:

Il consiglio regionale vuoto

Il consiglio regionale

Viterbo - Alessandra Troncarelli

Viterbo – Alessandra Troncarelli

Roma – Dalla regione Lazio 1,8 milioni di euro a favore dell’inclusione sociale delle persone con disabilità.

Con delibera di giunta, la regione ha aderito alla sperimentazione del modello di intervento in materia di vita indipendente e inclusione sociale delle persone disabili, ratificando il protocollo d’intesa elaborato dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Si tratta di un bando ministeriale al quale la regione Lazio aderisce dal 2013 coinvolgendo, a rotazione, tutti gli ambiti territoriali.

Per l’annualità 2018, al contributo ministeriale di 1 milione e 440mila euro circa, si aggiungono 360mila euro messi in campo dalla regione Lazio a titolo di cofinanziamento. Il totale complessivo di 1,8 milioni di euro andrà a finanziare 18 progettualità che, seppur presentando differenze relative alle specifiche esigenze dei territori ai quali si riferiscono, hanno il comune denominatore di promuovere la piena inclusione della persona con disabilità nella società.

“Con questa delibera – dichiara l’assessore regionale alle Politiche sociali Alessandra Troncarelli – la regione Lazio potenzia e favorisce l’autonomia e l’indipendenza individuale, compresa la libertà per la persona disabile di compiere le proprie scelte attraverso il finanziamento di progetti che spaziano dal cohousing al trasporto disabili, dal Dopo di noi all’assistenza domiciliare leggera, perfettamente in linea con il principio di centralità della persona su cui si fonda il piano sociale regionale”.


Condividi la notizia:
16 luglio, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR