--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tarquinia - Il giovanissimo atleta entra a far parte del progetto ideato e fondato da Alfredo Boldorini

Simone Moi nuovo testimonial di SuperAbile

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Simone Moi nuovo testimonial di SuperAbile

Simone Moi nuovo testimonial di SuperAbile

Tarquinia – Riceviamo e pubblichiamo – Simone Moi nuovo testimonial di SuperAbile.

Il giovanissimo atleta di Tarquinia entra a far parte del progetto ideato e fondato da Alfredo Boldorini.

Conosciuto nel corso di “Servo pure io”, evento dedicato alla diversità, nell’ambito della serata inaugurale della 12esima edizione del “Tarquinia horse show 2019”, Simone, e con lui i suoi genitori, si sono detti entusiasti della proposta del consigliere comunale di Bassano Romano.

Classe 2009, residente nella città etrusca, all’età di 6 anni, dopo una visita oculistica, si è ritrovato all’Ospedale Bambino Gesù per un intervento d’urgenza in craniotomia a causa di un tumore celebrale (craniofaringioma).

Simone ha subito danni da compressione dell’ipofisi e dei nervi ottici (panipopitutarismo, diabete insipido, cieco ventesimista).

Nel gennaio 2016 la trasferta di due mesi a Trento per un ciclo di prontoterapia.

Nel 2017 Simone inizia a muoversi i primi passi nello sport facendo karate. Da gennaio 2018, ha iniziato la sua avventura presso “I Cavalli del Parco”, dimostrando sin da subito profondo interesse. Lo scorso anno, nel mese di maggio, ha partecipato ad una giornata organizzata dal centro regionale “S. Alessio”, dedicata allo sci nautico, guidato dal campione mondiale paralimpico Daniele Cassioli.

Da sette mesi si è avvicinato al mondo dello sci, grazie all’associazione “Eta Beta, sorrisi che nuotano” dell’attivo presidente Maurizio Casciani, in collaborazione con Univoc Viterbo, seguito dal maestro Pino Angelosante, specializzato in ciechi ed ipovedenti.

Dallo scorso anno, aiutato dal suo insegnante Maurizio Gabelli, si è avvicinato anche al mondo dell’informatica e delle tecnologie assistite per far fronte alle difficoltà scolastiche.

“Siamo molto contenti di questa proposta – hanno detto mamma Simona Mariani e papà Fabio Moi -. Seguiamo da tempo il progetto SuperAbile e non solo crediamo sia un’ottima proposta di inclusione ma che questo percorso sia molto utile a nostro figlio. Crediamo che l’ingresso di Simone in questo ambito sia una grande opportunità di crescita sia direttamente per lui che, anche, per noi genitori. Ringraziamo Alfredo ed il suo staff per averci coinvolti”.

“Siamo onorati – ha puntualizzato Alfredo Boldorini – dell’ingresso del piccolo Simone Moi che, nonostante la giovanissima età, ci ha già dimostrato di che pasta è fatto. Non vediamo l’ora di fare una giornata insieme a lui, tutto il nostro team è elettrizzato. Sarà fantastico. Per me è stato molto emozionante ricevere il via libera immediatamente, senza esitazione alcuna, la sera stessa e di questo ringrazio Simona e Fabio per averci dato questa enorme fiducia e spero sia ripagata sul campo”.

SuperAbile Viterbo  


Condividi la notizia:
20 luglio, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR