--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Luigi Di Maio in una diretta Facebook - Il vicepremier 5stelle chiude qualsiasi possibile dialogo con Renzi

“Lega sleale, nuovo governo non potrà evitare l’aumento dell’Iva”

Condividi la notizia:

Luigi Di Maio

Luigi Di Maio

Roma – “Lega sleale, nuovo governo non potrà evitare aumento Iva”. Così Luigi Di Maio sulla crisi di governo. 

Diretta Facebook per il vicepremier Cinquestelle Luigi Di Maio. Mentre è in corso la conferenza dei capigruppo del Senato, per decidere la data di calendarizzazione delle mozioni di sfiducia a Conte e a Salvini, Di Maio attacca la Lega e il ministro dell’Interno.

“Abbiamo avuto a cuore l’Italia, siamo persone corrette – dice -. Siamo in crisi perché la Lega e Salvini hanno scelto di diventare sleali nei confronti del contratto di governo e nei confronti dei problemi degli italiani”.

Per Di Maio il governo gialloverde stava lavorando nella giusta direzione: “Hanno staccato la spina perché stavamo facendo dei cambiamenti: il taglio della concessione dei Benetton sulle autostrade, a gennaio sarebbe entrata in vigore la riforma della prescrizione, poi stavamo arrivando alla riforma della giustizia e a quella del taglio dei parlamentari. Con solo due ore di lavoro potevamo tagliare 345 parlamentari”. 

Poi l’attacco alla Lega. “Staccando la spina a questo governo – afferma – la Lega ha deciso di mettere a rischio l’italia”. 

Il vicepremier pentastellato esprime preoccupazione per il futuro.”Se tutto va bene avremo un nuovo governo da inizio dicembre – chiarisce – e non avrà tempo di evitare l’aumento dell’Iva, di fare una legge di bilancio, non avrà il tempo di confermare il reddito di cittadinanza. Andremo in esercizio provvisorio: un rischio assurdo”.

E ancora: “Ora siamo nell’assurda situazione in cui la Lega presenta una mozione di sfiducia a un governo che ha dentro i suoi ministri. Per questo credo sia giusto che si dimettano i ministri della Lega”.

Poi la chiusura a un possibile accordo con Renzi. “Nessuno – conclude – vuole sedersi al tavolo con Renzi. Sento parlare di aperture o di chiusure ma il M5s vuole solo una cosa: che si apra al taglio dei parlamentari. Ci aspettiamo che la Camera possa votare la legge”.


Condividi la notizia:
12 agosto, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR