--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Era scappato in Germania e si era messo a fare l'operaio

Banda del narcotraffico, catturato latitante

Condividi la notizia:

Carabinieri - Stroncato traffico internazionale di droga - Rudenc Medolli

Carabinieri – Stroncato traffico internazionale di droga

Viterbo – Catturato latitante della banda del narcotraffico.

Lo annuncia una nota dei carabinieri della compagnia di Viterbo, secondo la quale “nei giorni scorsi, Sopi Ftjan, ritenuto inserito organicamente nell’associazione finalizzata al traffico di droga oggetto dell’operazione Underground, grazie alle indicazioni fornite dai carabinieri della compagnia di Viterbo e all’apporto del Servizio di cooperazione internazionale (Sco) del ministero dell’Interno, è stato localizzato e arrestato in Germania dalla polizia tedesca ed estradato, successivamente in Italia”.    

Ftjan è un cittadino albanese di 28 anni, secondo i carabinieri per diverso tempo gravitante nel Viterbese e in particolare a Canepina. “Risulta destinatario – continua la nota – dell’ordinanza di custodia cautelare e del mandato di cattura europeo emessi dal gip del tribunale di Roma, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia,  ai quali si era sottratto lo scorso 13 giugno, perché sfuggito nel frattempo in Germania, dove si era stabilito, trovando un’occupazione come operaio”.

È il secondo indagato localizzato e arrestato all’estero. Il primo, Erjion Collaku, è stato arrestato in Spagna, sempre su indicazione dei carabinieri di Viterbo e alla collaborazione con lo Sco.

“Secondo l’ipotesi accusatoria – conclude la nota dei carabinieri – Sopi Fatjan risulta aver partecipato all’associazione con l’incarico di provvedere, fin dal 2012, alla cessione di droga agli assuntori/clienti”. 


Presunzione di innocenza
Per indagato si intende semplicemente una persona nei confronti della quale vengono svolte indagini preliminari in un procedimento penale.

Nel sistema penale italiano vige la presunzione di innocenza fino al terzo grado di giudizio. Presunzione di innocenza che si basa sull’articolo 27 della costituzione italiana secondo il quale una persona “non è considerata colpevole sino alla condanna definitiva”.


Media: Fotocronaca: Arresti per droga – Video: Operazione dei carabinieri, arresti per droga


Condividi la notizia:
10 agosto, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR