--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Spostamenti sotto il sole d'agosto anche di personale nel tentativo di razionalizzare la macchina amministrativa

Dirigenti, giro di valzer delle competenze

di Giuseppe Ferlicca

Teverina-Buskers-560x60-sett-19

Condividi la notizia:

Ivana Rasi

Ivana Rasi

Mauro Vinciotti

Mauro Vinciotti

Viterbo – Dirigenti comunali, giro di valzer in comune.

Non cambiano i nomi, solo alcune competenze che passano di mano. Una riorganizzazione sotto il sole d’agosto che tenta di dare un riassetto a una macchina amministrativa in affanno, per carenza cronica di addetti. E non solo.

La maxi squadra d’assessori deve confrontarsi non con uno, ma spesso con due, se non tre dirigenti. E viceversa. Buona regola vorrebbe che ciascun componente della giunta abbia un referente lato amministrativo. Due al massimo. Così non è più da tempo.

Con i nuovi spostamenti, a Eleonora Magnanimi (Affari amministrativi) vanno anche Servizi Informatici e Patrimonio, Massimo Rossetti (Servizi sociali) ottiene pure Rapporti con l’università e finanziamenti comunitari.

A Massimo Gai, a capo di due settori pesanti, Lavori pubblici e Urbanistica anche Servizi cimiteriali e Innovazione tecnologica, mentre Eugenio Maria Monaco (Ambiente), si occuperà di Agricoltura, Verde pubblico, Servizi pubblici locali.

Tutti gli altri restano come sono, al massimo alleggeriti.

Cambi che si portano dietro spostamenti di personale. Da un settore all’altro.

Al primo (Affari amministrativi) ne arrivano otto dal vecchio settore tre e cinque dal corpo di polizia locale e servizi demografici e informatici.

Al settore sei (Lavori pubblici) arrivano 14 dell’ex ottavo, mentre all’ottavo, due provengono dal quarto e uno dal quinto.

Aggiustamenti basati sullo spostamento delle competenze da una parte all’altra.

Una razionalizzazione, mentre per far funzionare al meglio gli uffici occorrerebbe personale. Del resto, anche l’assessore Elpidio Micci lo aveva sottolineato rinunciando alla delega all’Ambiente. C’è da scommettere che manterrà il punto.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
17 agosto, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR