--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Televisione - Il ricordo del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per Nadia Toffa - La presentatrice è scomparsa questa mattina - Tanti i messaggi di commozione

“Una donna vivace, una giornalista impegnata e coraggiosa nella malattia”

Condividi la notizia:

Il post di Sergio Mattarella per la morte di Nadia Toffa

Il post di Sergio Mattarella per la morte di Nadia Toffa

Il post di Nicola Savino per la morte di Nadia Toffa

Il post di Nicola Savino per la morte di Nadia Toffa

Il post di Giulio Golia per la morte di Nadia Toffa

Il post di Giulio Golia per la morte di Nadia Toffa

Il post di Luigi Di Maio per la morte di Nadia Toffa

Il post di Luigi Di Maio per la morte di Nadia Toffa

Il post di Matteo Salvini per la morte di Nadia Toffa

Il post di Matteo Salvini per la morte di Nadia Toffa

Il post di Silvio Berlusconi per la morte di Nadia Toffa

Il post di Silvio Berlusconi per la morte di Nadia Toffa

L'ultimo post su Instagram di Nadia Toffa

L’ultimo post su Instagram di Nadia Toffa

Nadia Toffa

Nadia Toffa

Brescia – Grandissima commozione per la prematura scomparsa di Nadia Toffa, la storica inviata e conduttrice delle Iene che dal 2017 lottava contro il cancro. 

Questa mattina anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha voluto ricordare la giornalista con un Tweet sul profilo ufficiale del Quirinale. “Colpito dalla prematura scomparsa di Nadia Toffa – si legge – Sergio Mattarella ricorda la vivacità e simpatia del suo impegno di giornalista e il coraggio con cui ha affrontato la malattia”.

Ad annunciare la morte di Nadia è stata la redazione delle Iene con un lungo post. Con il passare delle ore un fiume di messaggi ha invaso i social. Attori, colleghi giornalisti, politici. Tutte persone che di Nadia hanno ammirato il coraggio e la sua forza nel combattere la malattia. 

Tra i primi a scrivere Nicola Savino, collega delle Iene: “Come potrò dimenticare il coraggio, l’allegria, la tua faccia sempre vicinissima? Buon viaggio guerriera”.

Poi anche Giulio Golia: “Mi dicevi sempre che ero il tuo ‘orso buono’, quante litigate ci siamo fatti ma finivano sempre con un abbraccio, come una vera famiglia. Eri uno scricciolo cazzuto ma, allo stesso tempo, affettuosa e dolce, sempre pronta ad affrontare una nuova sfida. Mi mancherai tanto, nulla sarà uguale ti porterò sempre nel mio cuore”.

In tanti messaggi Nadia viene chiamata “guerriera”. Lei stessa si era definita così e aveva definito tutte le persone che lottano contro il cancro “dei guerrieri”.

Tra i tanti messaggi anche un post con la presentatrice sorridente, dietro il bancone delle Iene. “Ciao piccolina mia, continueremo tutti ad amarti e ammirarti”, scrive il collega Matteo Viviani. 

Nadia Toffa si era sentita male alla fine del 2017 mentre era in un albergo di Trieste. Dopo due mesi di cure, a febbraio la giornalista era in tv, rivelando di aver avuto un cancro. Da qui era diventata un simbolo per chi lotta contro la malattia.

Anche il mondo della politica si è stretto in un abbraccio virtuale a Nadia.  

 “Ciao Nadia, ci mancherai – scrive Luigi Di Maio su Facebook -. Ci mancherà la tua forza, la stessa con cui ci hai insegnato che, anche nelle battaglie più difficili, si può lottare con la tua dolcezza e il tuo sorriso”.  

E Matteo Salvini sempre su Facebook: “Addio Nadia, hai lottato come una leonessa senza mai perdere il sorriso. Mancherai. Una preghiera”.

Parole di affetto anche da parte di Matteo Renzi, Nicola Zingaretti, Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi. 

“È morta Nadia, la nostra straordinaria combattente – scrive Silvio Berlusconi – che fino all’ultimo ha lottato contro la malattia con un coraggio ed una determinazione senza pari”.

La conduttrice aveva anche raccontato la sua malattia sui social network e aveva raccontato i primi duri mesi della sua battaglia in un libro, “Fiorire d’Inverno”. Il suo ultimo post su Instagram, che la ritrae sorridente con il suo cagnolino Totò, risale al primo luglio, prima del peggioramento della malattia.

Fece discutere un suo intevento quando definì “il cancro un dono”. Una definizione provocatoria, che a molti non andò a genio, ma che poi lei motivò dicendo che fosse un modo per rivendicare la forza d’animo con cui reagire da “guerrieri”.


Condividi la notizia:
13 agosto, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR