--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Vetralla - 30mila candele per le vie del centro - L'accensione dei lumini alle 22 - Tanti i turisti e cittadini in fila

Elefanti, polpi e pesci illuminano la notte di San Lorenzo

di Maurizia Marcoaldi
Condividi la notizia:

 

Vetralla - Notte delle candele

Vetralla – Notte delle candele

Vetralla - Notte delle candele

Vetralla – Notte delle candele

Vetralla - Notte delle candele

Vetralla – Notte delle candele

Vetralla - Notte delle candele

Vetralla – Notte delle candele

Vetralla - Notte delle candele

Vetralla – Notte delle candele

Vetralla - Notte delle candele

Vetralla – Notte delle candele

Vetralla - Notte delle candele

Vetralla – Notte delle candele

Vetralla – Elefanti, polpi, meduse e cuori. Questi alcuni dei protagonisti che nella notte di San Lorenzo hanno illuminato Vetralla.

La terza edizione della Notte di San Lorenzo stelle e candele, organizzata dall’associazione Vetralla centro “Daniela Marconi”, ha infatti avuto il via ieri sera e ha illuminato il centro storico del comune.

Lumini accesi a partire dalle 22, con circa 30mila candele per le strade del borgo.

Cittadini e turisti hanno seguito un percorso “obbligato”, accessibile con un biglietto di 3 euro. L’evento rientra nell’Estate delle meraviglie della regione Lazio, con il patrocinio del comune di Vetralla.

Tanti i temi proposti, pensati e allestiti dai volontari che per settimane hanno lavorato all’organizzazione. Dall’Africa del Re leone si è passati velocemente al mondo sottomarino. E’ bastato camminare sotto un arco per ritrovarsi in fondo al mare con con la Sirenetta e tutti i personaggi del cartone Disney. A emergere dalle mura anche polpi e squali. Pesci e meduse come pioggia dal cielo.

Tutto intorno la luce delle candele. Le ringhiere delle scalinate abbellite con i lumini. I portici delle case arricchiti con piccole barchette di carta.

E ancora, meduse in plastica trasparente, cavallucci marini, stelle e cuori. Accanto ai lumini gialli anche alcuni celesti.

Nella serata i giochi di luce e ombra hanno trasformato il borgo in un luogo un po’ magico e incantato. Ogni vicolo e scorcio del centro storico ha preso parte all’evento. 

Tra gli allestimenti più suggestivi la piazza celebrativa di Sant’Egidio con la riproduzione, sempre illuminata, di un “pozzo della felicità” e piazza del plebiscito con fiori di carta con all’interno i lumini. Sulla facciata del comune un motivo sempre in carta che richiamava il tema del matrimonio e in specifico quello di una sposa.

Lungo il percorso anche la musica. Poi un omaggio al teatro con due maschere. Sullo sfondo la frase di Eduardo De Filippo. “…Intorno a una sola idea può nascere un’opera letteraria, un teatro una civiltà..”

Non sono mancate fontane illuminate, scorci più romantici. Poi anche un cuore colorato con la scritta “L’autismo è parte di noi”. A seguire gli allestimenti delle varie associazioni organizzatrici. 

All’ingresso del percorso anche un’area food con prodotti tipici locali. Davvero tanti i cittadini e i turisti che si sono messi in fila per ammirare il suggestivo gioco di luci. Giusto qualche rallentamento nello scorrere delle persone. Un po’ di attesa, ma alla fine tutti hanno potuto ammirare la notte delle candele di Vetralla. 


Multimedia – Gallery: Notte delle candele


Condividi la notizia:
11 agosto, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR