--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tuscania - Grande partecipazione alla manifestazione al parco del Marrè - Osvaldo Bevilacqua: "Uno spettacolo che merita diffusione mondiale" - Il sindaco Bartolacci: "E' andata benissimo"

Esibizioni da far battere il cuore a Nitriti nella notte

Condividi la notizia:


Tuscania - Nitriti nella notte

Tuscania – Nitriti nella notte

Tuscania - Nitriti nella notte

Tuscania – Nitriti nella notte

Tuscania - Nitriti nella notte

Tuscania – Nitriti nella notte

Tuscania - Nitriti nella notte

Tuscania – Nitriti nella notte

Tuscania - Nitriti nella notte

Tuscania – Nitriti nella notte

Tuscania - Nitriti nella notte

Tuscania – Nitriti nella notte

Tuscania - Nitriti nella notte

Tuscania – Nitriti nella notte

Tuscania - Nitriti nella notte

Tuscania – Nitriti nella notte

Tuscania - Nitriti nella notte

Tuscania – Nitriti nella notte

Tuscania - Nitriti nella notte

Tuscania – Nitriti nella notte

Tuscania – “Esibizioni da far battere il cuore”, le aveva definite poche ore prima dello spettacolo Osvaldo Bevilacqua cittadino onorario di Tuscania. “Nitriti nella notte” non ha tradito le aspettative.

L’amministrazione targata Bartolacci porta in città un evento emozionante e di rilievo nazionale nell’ambito dell’equitazione. Gioco e divertimento, adrenalina, tradizione, volteggi, eleganza, ma anche prove fisiche e naturalezza di movimenti per uno spettacolo coinvolgente per appassionati e non.

In tantissimi giovedì sera hanno assistito all’evento che si è svolto al parco del Marrè. A sovrastare dall’alto questo scenario naturale la basilica di San Pietro.

L’iniziativa è stata organizzata dall’associazione Cavalieri maremmani, con il supporto del comune di Tuscania. A condurre la serata Nico Belloni, conosciuto presentatore del Gala d’oro di Fieracavalli, che ha curato la regia.

Un bellissimo spettacolo che ha messo in luce il rapporto di fiducia tra uomo e cavallo. L’uno che si affida all’altro in uno scambio di energie che rendono uniche le performance. 

Tra le esibizioni quella di Mirko Sostoni e Noemi Lorenzetti, poi un numero di pizzica coi cavalli di razza murgese del Nero Luminoso, gruppo costituito da tecnici e cavalieri con brevetto Fise, preparati e coordinati dall’istruttore federale Francesco Calisi e che impiega cavalli stalloni regolarmente immessi in razza come riproduttori e prodotti esclusivamente nell’ambito allevatoriale pugliese.

Hanno stupito per le loro imprese acrobatiche gli Aragonas di Bartolo Messina. Impressionanti e da lasciare senza fiato i numeri di roman riding di quattro giovani cavalieri tra cui il piccolo Matteo Rufini di sette anni, astro nascente dell’equitazione e quelli del giovane Sasà, Salvatore Improta, che ha stupito non solo per la sicurezza di esecuzione sui cavalli in corsa, ma anche per il particolare rapporto che ha mostrato di avere con questi animali. Specie durante il numero in libertà, quando sembrava quasi parlare ai cavalli e che a loro volta parevano ascoltarlo nell’eseguire i suoi ordini. 

Proprio lui nell’arena di Berlino a novembre inaugurerà il tour Cavalluna 2019/20. “Buonasera a tutti – ha detto Sasà al pubblico – volevo ringraziarvi per avermi dato la possibilità di aver fatto questo numero in libertà. Siete voi i primi a vedermi ed è stata un’esperienza unica”.

Ci sono stati poi i Cavalieri Maremmani, “uomini e donne che credono nell’onestà e nella fierezza di allevare cavalli di razza maremmana. Portavoci di buona equitazione e allevamenti eccellenti nel mondo”, ha detto Belloni nel presentarli.

In scaletta anche le esibizioni di Luigi Altieri, Diego Salvati e poi volteggi, dressage, numeri col fuoco, passi a quattro, geometrie e il giovane tuscanese Filippo Nassi, vincitore del talent show di Fieracavalli.

Poi un bellissimo omaggio a “Romeo e Giulietta”, la pellicola girata da Zefirelli nella basilica di San Pietro nel 1968. A 50 anni da quelle scene, che immortalano Tuscania rendendola protagonista in un film da Oscar, Alessia Germoni e Andrea Galuppi hanno riproposto quella bellezza. 

Voce solista della serata è stata Nicol Fano. La direzione tecnica è stata curata da Domenico Germoni, Sebastiano Iaschi è stato il responsabile dell’area spettacolo. Musiche originali e selezioni musicali a cura del maestro Mario Stendardi.

Nel pubblico c’erano, tra gli altri, il consigliere comunale di Viterbo Giulio Marini e molti sindaci tra cui quella di Canino, Novelli, il primo cittadino di Villa San Giovanni in Tuscia, Fabio Latini, quello di Tessennano, Nicolai, il collega di Scansano, il vicesindaco di Sutri Casini e il comandante della stradale Gianluca Porroni.

“E’ andata benissimo – ha detto il sindaco Bartolacci – è stato un grande spettacolo all’altezza dei professionisti che hanno partecipato.

E’ stato bello vedere anche gli splendidi gruppi locali esibirsi con le razzette e il bravissimo Filippo Nassi. E’ il secondo anno che proponiamo la manifestazione, segno che siamo sulla strada giusta nel presentare spettacoli di qualità che portino sempre più in alto il nostro paese”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Osvaldo Bevilacqua: “E’ uno spettacolo – ha detto – che merita una diffusione televisiva mondiale. Il cavallo è stato protagonista in tutta la sua spettacolarità. Un animale straordinario così come il rapporto col cavaliere che sia buttero o il murgese.

Da sottolineare anche le iniziative artistiche come il quadro su Giulietta e Romeo o l’assolo del giovane Sasà che faceva fare al cavallo cose incredibili che, quasi fosse una statua equestre, semplicemente obbediva a un gesto della mano o al pensiero del suo cavaliere. Un incontro tra l’arte equestre e quella vera e propria. Sullo sfondo di un cielo in cui Giove splendeva accanto alla luna. Bellissimo ed emozionante. Da far battere il cuore agli spettatori, con grande professionalità da parte di tutti”.

Paola Pierdomenico


Condividi la notizia:
10 agosto, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR