--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Lampedusa - Lo ha ordinato il procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio - Sequestrata la nave - Aperto un fascicolo contro ignoti

Open Arms, sbarcati i migranti

Condividi la notizia:

Nave Open arms

Nave Open arms

Lampedusa – Sbarcati i migranti. Dopo 19 giorni di attesa e polemiche è arrivata la decisione di un procuratore per la Open Arms.  Il procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio, ha ordinato lo sbarco a Lampedusa dei migranti e il sequestro della nave. Aperto un fascicolo contro ignoti. Dopo un’ispezione, il procuratore ha deciso sulla base della difficile situazione creatasi sulla nave. I profughi sono stati accolti ieri sera da applausi e grida di “benvenuto” dagli attivisti presenti sul molo al canto di “Bella Ciao”.

Piccole schermaglie tra pro e contro profughi sono avvenute fuori dalla zona rossa all’uscita del primo pulmino con i migranti. Un piccolo gruppo di persone, guidato dalla leghista Angela Maraventano, ha contestato lo sbarco dei migranti.

La decisione di far sbarcare i profughi è stata presa al termine di un vertice che si è svolto presso la capitaneria di porto di Lampedusa tra il procuratore Patronaggio e i vertici della capitaneria. 

Il reato per cui si indaga è quello previsto dall’articolo 328 del codice penale che punisce “il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio, che indebitamente rifiuta un atto del suo ufficio che, per ragioni di giustizia o di sicurezza pubblica, o di ordine pubblico o di igiene e sanità, deve essere compiuto senza ritardo, è punito con la reclusione da sei mesi a due anni”.

Il sequestro preventivo dell’imbarcazione è stato disposto “per evitare che il reato sia portato a ulteriori conseguenze”. Il fascicolo sarebbe a carico di ignoti: i magistrati stanno ricostruendo la catena di comando per risalire a chi ha impedito lo sbarco dei profughi.

“La procura supera un’indicazione che non viene tanto dal ministero ma che viene dal popolo, dalla legge – ha commentato il leader della Lega e ministro dell’Interno Matteo Salvini, in una diretta Facebook dal suo studio del Viminale -. Qualcuno si sta già portando avanti nel nome di un governo dell’inciucio che vuole riaprire i porti. Ma finché campo difenderò i confini del mio Paese. Molto probabilmente mi arriverà un’altra denuncia, perché la Procura di Agrigento ha aperto un procedimento ‘contro ignoti’ per abuso d’ufficio. Sono curioso di sapere come si chiameranno questi ignoti, credo Matteo Salvini”.

Un commento arriva anche da Open Arms.

 “La procura di Agrigento dispone lo sbarco immediato di tutte le persone a bordo di Open Arms nel porto di Lampedusa. Finalmente l’incubo finisce e le 83 persone rimaste riceveranno assistenza immediata in terra”, così su Twitter la soddisfazione di Open Arms.


Condividi la notizia:
21 agosto, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR