--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Taranto - Oggi saranno sentiti vittima e testimoni - L'imputata è ai domiciliari dal 30 luglio - Al via il 16 settembre col giudizio immediato il procedimento di Piacenza

Processo lampo per la cantante stalker, parte civile il maestro Sesto Quatrini

Condividi la notizia:

Il direttore d'orchestra Sesto Quatrini

Il direttore d’orchestra Sesto Quatrini

La cantante Aiko Miyamoto

La cantante Aiko Miyamoto

Taranto – (sil.co.) -Entra nel vivo oggi davanti al giudice Sara Gabelloni del tribunale di Taranto il processo per stalking alla mezzosoprano giapponese 29enne Aiko Miyamoto.

E’ la cantante lirica accusata di atti persecutori ai danni del promettente direttore d’orchestra 34enne Sesto Quatrini, originario di Ronciglione. L’imputata, che non ha chiesto riti alternativi come l’abbreviato o il patteggiamento, sarà giudicata per direttissima col rito ordinario. Il maestro si è costituito parte civile. 

La donna è stata arrestata dai carabinieri di Martina Franca la sera del 30 luglio mentre andava in scena l’opera di maggior successo della rassegna lirica, l’Ecuba di Manfroce, diretta da Quatrini. 

In calendario l’esame dei testimoni, fra i quali i carabinieri e forse la vittima. Il 16 settembre, invece, l’indagata dovrà comparire davanti al tribunale di Piacenza per un altro episodio di atti persecutori ai danni di Quatrini, quello che ha fatto scattare il provvedimento di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dal maestro. Un processo lampo, dopo l’accoglimento da parte del gip della richiesta di giudizio immediato da parte della procura piacentina. 

L’imputata, assistita dall’avvocato Gaetano Vitale, è accusata di aver minacciato e molestato il direttore d’orchestra, tentando di avvicinarlo per strada e presentandosi a Palazzo Ducale durante le serate del Festival della Valle d’Itria, nascondendosi nei bagni per eludere la sorveglianza e costringendolo a muoversi e persino a dirigere scortato e a chiedere più volte l’intervento di polizia e carabinieri per allontanarla.

Di conseguenza il maestro avrebbe vissuto la serata più importante del Festival in un grave stato di tensione e paura per la sua incolumità, oltre che in una condizione di imbarazzo considerando il contesto artistico internazionale e l’interesse della stampa per l’opera. L’ansia generata da tale situazione avrebbe costretto Quatrini a ricorrere anche alle cure del pronto soccorso per una serie di episodi iniziati alla vigilia dell’opera.

La ragazza è stata più volte allontanata sia dalla polizia (che aveva chiesto il foglio di via) sia dai carabinieri della stazione di Martina che, da quanto si legge sul verbale pubblicato sul profilo Instagram della cantante, hanno contattato il consolato del Giappone in Italia per spiegarle meglio quali guai si sarebbe procurata col suo comportamento.

La sera successiva la Miyamoto è tornata alla carica e questa volta i militari della compagnia, a fronte dell’ulteriore violazione del provvedimento del gip del tribunale di Piacenza che le vietava di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla vittima, imponendole di tenersi a 500 metri di distanza, l’hanno arrestata.

La cantante è ai domiciliari in una comunità di accoglienza di Taranto sia per l’arresto in flagranza, sia per un nuovo provvedimento restrittivo che ha collezionato.

Le violazioni contestate a Martina Franca le sono costate l’aggravamento della misura da parte del gip di Piacenza su istanza del legale di Quatrini, l’avvocato Giuseppe Campanelli, costituitosi parte civile nel processo che si è aperto con l’ammissione delle prove il 23 agosto a Taranto. 


Articoli:  “Non è innamorata del maestro Sesto Quatrini, voleva solo aiuto per la sua carriera di cantante lirica” – Arrestata la stalker giapponese del maestro Sesto Quatrini – Donna continua a perseguitare Sesto Quatrini, nuovo fermo e denuncia – Sesto Quatrini: “Cosa deve fare per mandarla via, mi deve uccidere?” –  Sesto Quatrini: “Sono vittima di una pericolosa stalker, temo per la mia incolumità”


Condividi la notizia:
29 agosto, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR