--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - Il capogruppo M5s in Regione Lazio Roberta Lombardi in un'intervista a Repubblica: "Dopo aver governato con la Lega penso di poter andare d’accordo anche con Belzebù"

“Pronti a un governo del presidente anche col Pd”

Condividi la notizia:

Roberta Lombardi

Roberta Lombardi

Roma – “Sposo totalmente la linea di Grillo, siamo stati coerenti, ma non siamo fessi. Se Salvini vuole subito il voto, deve capire che il Parlamento non è ai suoi ordini”. Così la capogruppo in Regione Lazio del Movimento 5 Stelle, Roberta Lombardi in un’intervista a Repubblica.

“Per l’affermazione elettorale di una forza politica che in Parlamento conta il 17% – dice Lombardi a Repubblica -, ma vuole contare di più, avremo l’Iva al 25%. Deve essere chiaro che se si va al voto a ottobre, il primo effetto dell’ingordigia di Salvini sarà questo”.

Ancor prima del voto l’esponente M5s apre a un governo istituzionale: “Ci devono essere una serie di passaggi. Il primo è il varo definitivo del taglio dei parlamentari. Un segnale nei confronti dei cittadini stufi della politica, di chi si è rifugiato nell’astensionismo. Poi c’è la mozione di sfiducia presentata dal Pd contro il ministro dell’Interno”.

Sull’ipotesi che il Movimento debba votare con il Pd contro Salvini ha detto: “Dovremmo sfiduciarlo insieme a tutte le opposizioni”. E se sia possibile allungare la legislatura al governo con Pd, Leu e l’appoggio esterno di Forza Italia, Lombardi è chiara: “Io – continua sempre nell’intervista – penso che ci voglia un’assunzione di responsabilità da parte di tutti. A maggior ragione dopo essere stati al governo con la Lega e lo dice una che nel 2013 ha rifiutato l’offerta di Bersani: eravamo molto più schizzinosi”.

Lombardi, in riferimento al fatto che si tratti di una linea sostenuta anche dall’ex premier Matteo Renzi, afferma: “Io – dice ancora nell’intervista – dopo aver governato con la Lega penso di poter andare d’accordo anche con Belzebù”.

Infine attacca: “La leadership dell’uomo solo al comando ha definitivamente fallito – continua nell’intervista -. Bisogna tornare a un modello corale perché finché siamo stati intelligenza collettiva siamo cresciuti. Quando ci siamo affidati al salvatore della patria abbiamo sbagliato tutto”.


Condividi la notizia:
11 agosto, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR