--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cultura - Il decreto firmato dal ministro Bonisoli il 13 agosto dà vita a una nuova struttura con sede a Villa Giulia

Rocca Albornoz, Tarquinia e Tuscania insieme nel nuovo museo nazionale etrusco

Condividi la notizia:

Rocca Albornoz

Rocca Albornoz

Viterbo – Rocca Albornoz, Tarquinia e Tuscania insieme nel nuovo museo nazionale etrusco.

Avrà sede a Villa Giulia e comprenderà i musei etruschi e archeologici nazionali di Chiusi, Rocca Albornoz, Tarquinia, Tuscania, Cerite – Cerveteri, e le necropoli etrusche site nel Lazio (Banditaccia – Cerveteri e Monterozzi-Tarquinia) e in Toscana (Poggio Renzo – Chiusi, Tomba della scimmia – Chiusi).

E’ una delle grandi novità che porterà il decreto firmato martedì 13 agosto dal ministro per i Beni e le attività culturali Alberto Bonisoli per la riorganizzazione del Mibac, decisa con un decreto approvato lo scorso 19 giugno dal consiglio dei ministri e passata al vaglio della Corte dei conti.

Il provvedimento, che contiene disposizioni sull’organizzazione e funzionamento dei musei statali entrerà in vigore il 22 agosto e introduce le direzioni territoriali delle reti museali al posto dei poli museali regionali, oltre, appunto, alla nascita dei musei nazionali etruschi che vengono così elevati a museo di seconda fascia, dotati di autonomia speciale, sia scientifica che gestionale.

Quanto alle direzioni territoriali, non ci sarà più la divisione regionale, ma ne vengono istituite dieci: la direzione territoriale delle reti museali del Piemonte e della Liguria, di Lombardia e Veneto, dell’Emilia Romagna, della Toscana, del Lazio, di Abruzzo e Molise, della Campania, di Puglia e Basilicata, di Calabria e Sardegna.

Inoltre nascono due musei nazionali, quello dell’Umbria e quello delle Marche, al posto della galleria nazionale dell’Umbria e dell’omologo sito delle Marche. 


Condividi la notizia:
18 agosto, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR