--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Salerno - Il corpo individuato dagli uomini del soccorso alpino - Aperta un'inchiesta per capire se ci sono stati ritardi nei soccorsi

Trovato morto in un burrone Simon Gautier

Condividi la notizia:

Simon Gautier

Simon Gautier

Salerno – Trovato morto in un burrone Simon Gautier.

Il giovane escursionista francese era scomparsi nei giorni scorsi nel Cilento.

Il corpo di Simon Gautier è trovato dagli uomini del soccorso alpino in località Belvedere di Ciolandrea, nel comune di San Giovanni a Piro, in provincia di Salerno.

Il giovane era scomparso da nove giorni. Le ricerche hanno interessato  una zona di 143 kmq compresa tra i territori di Policastro, Scario e Punta degli Infreschi. Si tratta di un’area densa di crepacci e difficile da perlustrare.

Oltre alle squadre ufficiali di soccorritori, sono stati i volontari a perlustrare, anche con l’aiuto di droni, i tantissimi sentieri collinari del Golfo di Policastro.

Il giovane, ferito durante un’escursione in solitaria, aveva chiesto soccorsi il 9 agosto con una telefonata disperata al 112. “Sto morendo di dolore, sono caduto in una scarpata, ho le gambe rotte, aiutatemi, vedo il mare ma non so dove mi trovo” aveva detto ai carabinieri.

Nel frattempo la procura di Vallo della Lucania ha aperto un’inchiesta per capire se ci sono stati ritardi nei soccorsi per il ritrovamento dell’escursionista. Da capire quanto tempo sia passato tra l’allarme lanciato dallo stesso escursionista, con la telefonata, e l’avvio delle ricerche. La famiglia e gli amici del ragazzo avevano parlato di un ritardo di 48 ore. 

Una posizione smentita dalla prefettura. “Ci sono in campo quasi 100 unità – aveva fatto sapere la prefettura – stiamo facendo tutto il possibile anche con reparti specializzati”.

L’inchiesta dovrebbe stabilire anche le cause della morte. 


Condividi la notizia:
18 agosto, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR