--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio - Dopo l'inibizione per 20 mesi per l'ex vicepresidente della Viterbese scatta anche il divieto di accesso a manifestazioni sportive

Aggressione al Rocchi, un anno di daspo per Luciano Camilli

di Samuele Sansonetti
Condividi la notizia:

Luciano Camilli

Luciano Camilli

Piero e Luciano Camilli

Piero e Luciano Camilli

Viterbo – Per Luciano Camilli un anno di Daspo.

La notizia riguarda quello che fino al 18 luglio è stato il vicepresidente della Viterbese.

Tutto nasce dalla famosa aggressione del Rocchi, che ha coinvolto il terzogenito dell’imprenditore Piero Camilli e il presidente dell’Arezzo Giorgio La Cava.

Prima della gara di ritorno valida per il primo turno nazionale dei playoff per la serie B, nel tunnel che porta agli spogliatoi, quest’ultimo sarebbe stato colpito e subito dopo trasportato in ospedale per accertamenti.

Da qui la sanzione del giudice sportivo nei confronti di Luciano Camilli: cinque anni di inibizione e 30mila euro di multa per aver “aggredito prima spingendolo alle spalle e poi con calci alle gambe il presidente dell’Arezzo”, come si legge nel comunicato diffuso lo scorso 23 maggio dal giudice sportivo Cosimo Taiuti.

Una pena pesantissima che ha portato la vecchia società gialloblù a promuovere un reclamo ufficiale, accolto solo in parte dalla Figc.

“La corte sportiva d’appello nazionale – si legge nel dispositivo del 16 settembre – ha pronunciato che il reclamo 346 proposto dalla As Viterbese Castrense è parzialmente accolto con riduzione della sanzione dell’inibizione a un anno e otto mesi e la sanzione pecuniaria a 15mila euro”.

Una vittoria parziale per Luciano Camilli, per il quale è stato disposto il daspo della durata di un anno, sempre a seguito dei fatti del prepartita tra Viterbese e Arezzo. Il divieto di accesso a manifestazioni sportive impedirà all’ex vicepresidente gialloblù di assistere a eventi sportivi per 365 giorni. Con molta probabilità Camilli presenterà opposizione al daspo. 

Samuele Sansonetti


Articoli: Aggredito il presidente dell’Arezzo – “Mi hanno gridato pezzente e il figlio di Camilli mi ha colpito alle spalle” – Aggressione al presidente dell’Arezzo, per Luciano Camilli 30mila euro di multa e inibizione fino al 2024 – Maxisqualifica a Luciano Camilli, la Viterbese non ci sta di Samuele Sansonetti – La Viterbese è in vendita – Maxisqualifica a Luciano Camilli, la corte sportiva riduce l’inibizione di Samuele Sansonetti


Condividi la notizia:
19 settembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR