Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Santa Rosa, diretta social imbarazzante - L'assessore Marco De Carolis non risponde facendo finta di non capire le domande di Tusciaweb o non comprendendo la questione - Giorno 10 - VIDEO

“Ho già parlato in consiglio comunale e mi sembra di essere stato abbastanza chiaro”

di Ernie Souchak
Condividi la notizia:

Viterbo - Marco De Carolis

Viterbo – Marco De Carolis

Viterbo – “Ho già risposto in consiglio comunale e mi sembra di essere stato abbastanza chiaro”. Lo dice l’assessore alla cultura, al turismo e allo spettacolo Marco De Carolis, interpellato da Tusciaweb sull’imbarazzante diretta social del trasporto della macchina di santa Rosa. E lo dice forse credendo che chi fa le domande abbia l’anello al naso. Assessore, non è così. Ne sia certo. Glielo dimostreremo nei prossimi mesi. Con calma. Questione, dopo questione. Perché le questioni si stanno moltiplicando, giorno dopo giorno.

All’assessore De Carolis avremmo voluto rivolgere almeno sette banali domande che stiamo formulato da giorni. “Ho già risposto in consiglio comunale – ha affermato De Carolis – e mi sembra di essere stato abbastanza chiaro. Io rispondo in consiglio comunale, davanti al sindaco e ai consiglieri, perché il consiglio comunale è sovrano”.

Insomma, l’assessore o non capisce la questione politico/amministrativa posta da Tusciaweb o fa finta di non capire. In entrambi i casi il tutto risulta sconcertante. Anche perché esimio assessore sovrani sono i cittadini e lei deve rispondere ai cittadini. Ma ci sarà tempo.

Dopo l’intervista al sindaco Giovanni Arena e le richieste fatte al dirigente Luigi Celestini, il comune continua a non rispondere. A differenza dell’assessore De Carolis e del dirigente Celestini, il primo cittadino ha dato delle risposte a Tusciaweb. Ma non esaustive. Ha parlato di un’emittente locale che avrebbe curato la diretta social per la parte giornalistica affiancando Provideo, che non sarebbe stata in grado di farlo. Lo ha affermato il sindaco, spiegando l’imbarazzante qualità della diretta con la giovinezza della televisione. E quindi rendendo ancora più inquietanti le informazioni su quanto è successo.

A questo punto non si tratta solo della pessima diretta che è stata realizzata, ma di cosa è veramente successo e di chi ha fatto che cosa e a quale titolo. E di come si agisce dal punto di vista amministrativo.

L’assessore De Carolis ha detto a Tusciaweb di aver “già risposto in consiglio comunale”. Ecco cosa ha affermato nella seduta di martedì 17 settembre. “Con Tele Lazio Nord il comune di Viterbo, almeno per quanto riguarda il mio assessorato, non ha avuto nessun tipo di rapporto. Sono state incaricate Provideo, Mediacom e Apm che si è occupata della promozione pubblicitaria sulle varie testate nazionali, della diretta social e del cross posting durante il trasporto. Avendo incontrato decine e decine di operatori del settore e tantissimi interlocutori istituzionali e non, la città l’ha percepita (la diretta, ndr) molto meglio di come siamo abituati a sentircela raccontare. È stato uno sforzo produttivo complesso che ha coinvolto diversi soggetti e che necessitava di un coordinamento”.

Insomma l’assessore non ha risposto proprio a nulla né in consiglio né sul nostro giornale. Evidentemente l’assessore ha uno strano concetto di chiarezza e trasparenza. Eppure dire i nomi delle persone dello staff che hanno dato vita al coordinamento giornalistico non dovrebbe essere cosa difficile.

Anche perché il comune avrà vagliato attentamente i profili societari delle aziende a cui ha affidato diversi servizi tra cui quello delicatissimo del coordinamento giornalistico. Delicato perché ne va dell’immagine della città e della festa di santa Rosa. E va detto che l’immagine della città e della festa sono state profondamente lese. Intanto stanno spuntando situazioni a dir poco strane che man mano renderemo pubbliche non appena avremo abbastanza testimonianze, documenti e prove.

Ernie Souchak


L’intervento dell’assessore Marco De Carolis in consiglio comunale


Intanto che andiamo avanti nel raccogliere audio e video, testimonianze e documenti, riproponiamo le domande. 

Perché si è deciso di creare, per la prima volta, un coordinamento giornalistico ad hoc per la diretta social?

Perché e come è stata scelta la ditta di Latina Mediacom per il coordinamento giornalistico?

Chi, con nome e cognome, è venuto a fare il “coordinamento giornalistico”?

Chi, nome e cognome, ha scelto i giornalisti, i non giornalisti, e gli ospiti (esperti e politici) che sono comparsi nella diretta social?

Ovviamente non c’era nessun bisogno dei due studi e negli anni scorsi non ci sono mai stati. Perché questa scelta non prevista dal bando iniziale?

Quale è stato in tutta questa vicenda il ruolo di Gianmaria Santucci e di una emittente locale ringraziata a fine diretta dal conduttore Maurizio Donsanti?

Chi è il responsabile della giornalisticamente pessima diretta social del trasporto della macchina di Santa Rosa, dannosa per l’immagine della città?

Su tutta questa vicenda nei prossimi giorni continueremo a fare chiarezza con documentazione, testimonianze, audio e video.


Condividi la notizia:
22 settembre, 2019

Santa Rosa, diretta social imbarazzante ... Gli articoli

  1. "Coordinamento giornalistico, le procedure antimafia e di trasparenza sono state rispettate?"
  2. Nella sede di Mediacom c'è un vecchio ristorante dismesso e abbandonato...
  3. "Santucci era dietro alle telecamere ed era interessato a che tutto andasse bene"
  4. Coordinamento giornalistico, il "chiarimento" di Celestini non chiarisce nulla
  5. "Io e voi non dobbiamo più parlare, primo perché... poi ve lo spiegherò un giorno. Ok?"
  6. Chi è il responsabile della diretta social del trasporto della macchina di santa Rosa?
  7. Quale è stato in tutta questa vicenda il ruolo di Gianmaria Santucci?
  8. Chi ha scelto i giornalisti e gli ospiti che sono comparsi nella diretta social?
  9. "Il coordinamento giornalistico? Non saprei che dire..."
  10. Chi, con nome e cognome, è venuto a fare il “coordinamento giornalistico”?
  11. Perché si è deciso di creare un coordinamento giornalistico per la diretta social?
  12. Perché e come è stata scelta la Mediacom per il coordinamento giornalistico?
  13. Chi è il responsabile della pessima diretta social del trasporto della macchina di santa Rosa?
  14. Perché si è deciso di creare un coordinamento giornalistico ad hoc per la diretta social?
  15. Chi, con nome e cognome, è venuto a fare il “coordinamento giornalistico”?
  16. Coordinamento giornalistico, perché il comune non risponde?
  17. Coordinamento giornalistico, perché il dirigente Celestini non vuole rispondere?
  18. Indecente diretta social di santa Rosa - Perché palazzo dei priori continua a tacere?
  19. Indecente diretta social di santa Rosa - Perché il dirigente Luigi Celestini continua a tacere?
  20. Coordinamento giornalistico, perché l'assessore De Carolis non risponde?
  21. Coordinamento giornalistico, perché il dirigente Celestini non risponde?
  22. Celestini: "Mediacom, primaria società" - Santucci: "Fattura circa cento milioni di euro..."
  23. Diretta social, le domande a cui il comune non risponde...
  24. "Chi ha coordinato la diretta giornalistica del trasporto? Fuori nome e cognome!"
  25. "Ma Tele Lazio Nord e Mediacom non sono la stessa cosa?"
  26. “Fuorionda durante la diretta? Le tv nazionali ne sono piene...”
  27. Diretta social per Santa Rosa, due ore di scontro in consiglio comunale
  28. Ma perché il comune ha voluto spendere più del necessario e peggiorare il prodotto?
  29. "Aoh, ma che voi? T'ho fatto 'na diretta..."
  30. E Santucci reclutava anche i giornalisti... ma a che titolo?
  31. "L'indecente diretta social è il punto più basso di una S. Rosa sottotono"
  32. Diretta social imbarazzante, sindaco e assessore De Carolis spieghino il ruolo di Santucci
  33. "Santa Rosa, vedo doppio e invece vorrei vederci chiaro..."
  34. Santa Rosa, un'indecente diretta social del trasporto...
  35. Santa Rosa, il mistero della doppia diretta e del coordinamento giornalistico...

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR