--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Alessandro Ruggieri, rettore dell'università degli studi della Tuscia, ha inaugurato questa mattina il festival della scienza - Eventi in programma dal 21 al 28 settembre

“Qui la competenza scientifica si unisce alla capacità di divulgare informazioni”

di Maurizia Marcoaldi

Condividi la notizia:

Viterbo - Alessandro Ruggieri e Giuseppe Colla

Viterbo – Alessandro Ruggieri e Giuseppe Colla

Viterbo - Giuseppe Colla e Antonella Sberna

Viterbo – Giuseppe Colla e Antonella Sberna

Viterbo - Giuseppe Colla e Alessandra Troncarelli

Viterbo – Giuseppe Colla e Alessandra Troncarelli

Viterbo - Giuseppe Colla e Marco Lazzari

Viterbo – Giuseppe Colla e Marco Lazzari

Viterbo - Inaugurato il festival della scienza

Viterbo – Inaugurato il festival della scienza

Viterbo - Inaugurato il festival della scienza

Viterbo – Inaugurato il festival della scienza

Ines Delfino

Ines Delfino

Antonella Proietti

Antonella Proietti

Viterbo - Inaugurato il festival della scienza

Viterbo – Inaugurato il festival della scienza

Viterbo - Giuseppe Colla e Leonardo Fiore

Viterbo – Giuseppe Colla e Leonardo Fiore

Viterbo – “Un evento che unisce la competenza scientifica alla capacità di divulgare informazioni”. Il rettore dell’università degli studi della Tuscia Alessandro Ruggieri ha inaugurato, questa mattina all’azienda agraria didattico sperimentale Nello Lupori, l’edizione 2019 del festival della Scienza. A cordinare la presentazione il professore Giuseppe Colla.

Il festival si svolge a Viterbo dal 21 al 28 settembre con incontri e seminari dove docenti e esperti illustreranno vari argomenti scientifici. Presenti alla conferenza stampa anche l’assessore per i  rapporti con l’università Antonella Sberna, l’assessore alle politiche sociali Alessandra Troncarelli, il presidente della fondazione Carivit Marco Lazzari e il direttore sanitario della Asl Antonella Proietti. 

“L’obiettivo del festival della Scienza  – ha affermato il rettore – è quello di unire la competenza scientifica alla capacità di divulgare informazioni ai cittadini. In Italia siamo dei bravissimi ricercatori, ma bisogna anche saper divulgare le materie di studio. Dobbiamo sempre migliorarci nel dare informazioni serie, nel far capire ai cittadini come comportarsi meglio, nell’aiutarli a fare acquisti responsabili, nel rispettare meglio l’ambiente”. 

Il rettore ha poi spiegato il perché della scelta dell’inaugurazione in un’azienda agraria, piuttosto che in aula o in una sala. 

“Abbiamo deciso di tenere l’inaugurazione in questa azienda – ha aggiunto Alessandro Ruggieri – perché credo che questo sia il modo migliore per sposare la scienza con la parte pratica e applicata. Qui, a contatto con la natura, possiamo vedere come vengono curate le piante, come viene tenuto l’orto botanico. E’ il modo migliore per coniugare il benessere sociale con le famiglie, con i professori, con il personale e le tante persone che non fanno parte del mondo accademico. E’ il modo più bello per integrare, in una forma leggera, la nostra città”. 

Diversi i luoghi in cui svolgeranno il festival, dall’orto botanico, al complesso di Santa Maria in Gradi, fino al cortile del palazzo dei Priori. Gratuiti tutti gli eventi in programma. E sembra che ci sia già una grande risposta da parte dei cittadini. Infatti il rettore ha chiarito come tutti gli eventi a numero chiuso abbiano già raggiunto la soglia massima degli iscritti. Ruggieri ha però specificato che tanti convegni non hanno un tetto massimo di partecipanti e che quindi è ancora possibile partecipare e aderire.

A prendere la parola poi l’assessore Sberna. “Vedo qui riunite – ha affermato l’assessore – tante persone con le quali abbiamo in piedi un progetto o un’iniziativa. Vi volevo ringraziare perché avete favorito lo sviluppo economico della città. Tutto quello che ruota intorno all’ateneo non è solo cultura e libri ma anche la capacità di aiutare i ragazzi a integrarsi nella città. E un modo per farlo è anche il festival della scienza, una settimana che mostra un po’ tutte le attività che si svolgono nell’ateneo a livello concreto. Un evento che è anche una vetrina per la città e il mio augurio è che ogni anno si possa sempre fare qualcosa in più”.

Sul palco poi Alessandra Troncarelli. “L’ateneo della Tuscia – ha affermato l’assessore – è un fiore all’occhiello per la regione e questa iniziativa serve per avvicinare il cittadino al mondo concreto della natura. Oggi tanti giovani non sanno nemmeno come sono fatti determinati animali. Noi istituzioni abbiamo il compito di divulgare la concretezza, magari allontanando ogni tanto i ragazzi dai cellulari”. 

Marco Lazzari ha ricordato come la cooperazione con l’università sia “motivo di orgoglio e vanto per la fondazione Carivit”, mentre la dottoressa Proietti ha ricordato varie iniziative di collaborazione tra la asl e l’ateneo. Sul palco anche Leonardo Fiore, in rappresentanza degli studenti di agraria. 

Il programma dell’edizione 2019 del festival è ricco. A ricordare qualche evento la professoressa Ines Delfino. Si passerà da seminari sulla ricerca genetica a quelli sui cambiamenti climatici. Non mancheranno approfondimenti sulle nuove tecnologie agrarie e la possibilità delle visite guidate all’orto botanico. Nel programma anche un convegno su Leonardo Da Vinci, per il 28 settembre al complesso di Santa Maria in Gradi, e la mostra fotografica che illustra i 40 anni dell’ateneo per il 25 settembre. Infine l’appuntamento con la notte dei ricercatori è per il 27 settembre alle 18.  

A chiudere l’inaugurazione i ringraziamenti del rettore per tutte le persone intervenute e per il generale Pietro Addis della scuola sottufficiali dell’esercito con cui “l’università ha una convenzione ventennale”.


Condividi la notizia:
21 settembre, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR