--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - Battistoni, Arena e Romoli presentano la convention "L'Italia e l'Europa che vogliamo" - Tra gli ospiti annunciati Berlusconi, il presidente di Confindustria Boccia e il commissario europeo Hogan

“Il rilancio di Forza Italia parte da Viterbo”

di Alessandro Castellani
Condividi la notizia:

Viterbo - Romoli, Battistoni e Arena presentano "L'Italia e l'Europa che vogliamo"

Viterbo – Romoli, Battistoni e Arena presentano “L’Italia e l’Europa che vogliamo”

Francesco Battistoni

Francesco Battistoni

Viterbo - Romoli, Battistoni e Arena presentano "L'Italia e l'Europa che vogliamo"

Viterbo – Romoli, Battistoni e Arena presentano “L’Italia e l’Europa che vogliamo”

Giovanni Arena

Giovanni Arena

Viterbo – “Il rilancio di Forza Italia parte da Viterbo”. Ne sono convinti il sindaco Giovanni Arena, il senatore Francesco Battistoni e il coordinatore provinciale Alessandro Romoli. E lo dicono chiaramente alla presentazione di “L’Italia e l’Europa che vogliamo”, la convention organizzata dal vicepresidente del partito, Antonio Tajani, all’hotel Salus Terme dal 20 al 22 settembre.

La tre giorni, che quest’anno per la prima volta si svolgerà a Viterbo, accoglierà nella Tuscia un parterre numeroso di ospiti e tutto lo stato maggiore forzista. A cominciare, naturalmente, da Silvio Berlusconi.

“Il presidente Berlusconi è molto legato a Viterbo e a santa Rosa, è bello che torni a trovarci – esordisce Arena -. Le adesioni all’evento stanno arrivando numerose e stiamo lavorando anche per l’accoglienza degli ospiti. Dobbiamo ringraziare Antonio Tajani per il privilegio che ci ha concesso di organizzare qui a Viterbo l’iniziativa forse più importante di Forza Italia”.

Ad aprire i lavori, venerdì pomeriggio, sarà proprio Tajani, insieme al segretario generale del Partito popolare europeo Antonio Lopez Isturiz. Subito dopo spazio ai vari panel tematici: agricoltura, immigrazione, terrorismo, sport, governo dei territori, ruolo di Forza Italia nel contesto politico italiano ed europeo.

Per ogni panel, interventi di rappresentanti del mondo politico e associazionistico. Tra questi il commissario europeo per l’Agricoltura Phil Hogan, che parlerà venerdì alle 18, il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, che sarà intervistato da Paolo Liguori sabato alle 21,45, le capogruppo forziste di Camera e Senato Anna Maria Bernini e Mariastella Gelmini, presenti sabato alle 19,15. Berlusconi parlerà nell’intervento conclusivo, domenica alle 11,30.

E poi ancora il presidente di Coldiretti Ettore Prandini, la vicepresidente della commissione Affari esteri in Senato Stefania Craxi, il presidente della Federnuoto Paolo Barelli, il patron della Lazio Claudio Lotito, il vicepresidente della Figc Cosimo Sibilia e i governatori regionali forzisti: Alberto Cirio (Piemonte), Vito Bardi (Basilicata), Donato Toma (Molise).

“Parleremo di tutte le tematiche politiche più importanti e attuali – spiega Battistoni – compresa la formazione del nuovo governo giallorosso. Questa manifestazione può rappresentare una ripartenza di Forza Italia e ci piacerebbe che Viterbo diventasse stabilmente la sua location. Per fare sì che questo accada, dobbiamo farci valere”.

A caricare le truppe del partito è Romoli. “L’organizzazione e la buona riuscita dell’evento dipendono da noi – dichiara -. Dobbiamo lavorare con l’entusiasmo che abbiamo mostrato finora. Forza Italia si sta rigenerando a livello provinciale e sono certo che tanti amici, anche grazie a quest’evento, si avvicineranno a noi”.

A margine della presentazione, c’è spazio anche per un commento sull’evento politico concorrente, la scuola di politica del Centro studi Aldo Moro, che proprio negli stessi giorni della convention forzista accoglierà a Mugnano in Teverina il presidente del parlamento europeo David Sassoli e il presidente del Pd, Paolo Gentiloni. “Non ci sentiamo assolutamente in competizione” assicura Battistoni.

“Abbiamo il top degli ospiti, tra cui il presidente Berlusconi – chiude il senatore – e soprattutto ci rivolgiamo a un pubblico molto diverso da quello dell’altra manifestazione. Chiaramente, auguriamo buon lavoro anche a loro”.

Alessandro Castellani


Condividi la notizia:
16 settembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR