Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cultura - Anteprima della terza edizione del festival “I Bemolli sono blu” in programma alle 21 di venerdì 4 ottobre

Le musiche di Chopin nella piscina delle Terme dei papi

Condividi la notizia:

Terme dei papi

Terme dei papi

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Una pedana nella piscina di Terme dei Papi a Viterbo su cui galleggia un pianoforte.

Spettatori immersi nell’acqua calda o a bordo vasca. Alla tastiera il maestro Sandro De Palma. Spartito dedicato a Notturni, Valzer e Ballate di Chopin. A tratti la voce di Zingonia Zingone che declama alcune sue poesie tratte dalla raccolta “Le tentazioni della luce”.

E’ l’anteprima della terza edizione del festival “I Bemolli sono blu” in programma alle 21 di venerdì 4 ottobre prossimo cui il Gruppo Consolare di Viterbo del Touring Club ha offerto anche quest’anno concrete collaborazioni.

“L’idea del concerto galleggiante – ci dice il console Touring Vincenzo Ceniti – è stata subito recepita dal maestro De Palma per il fascino e i riscontri promozionali. Il nostro Gruppo Consolare non è nuovo a queste ‘stravaganze’ musicali. Ricordiamo il Requiem di Mozart al Cimitero nel 2016 tra sepolcri e moccolotti e i concerti di Haendel l’anno successivo presso la caldera del Bulicame con i fuochi d’artificio”.

Totale sostegno da parte della direzione di Terme dei Papi che ha già sperimentato con successo intrattenimenti similari come il cinema in piscina.

“Questo del concerto di pianoforte – ha aggiunto Massimiliano Sensi – ha però uno spessore più solido e affascinante. Ascoltare i Notturni di Chopin immersi nell’acqua termale non capita tutti i giorni”. 

Dopo l’anteprima alle Terme dei Papi, il festival prosegue con il concerto del 5 Ottobre all’Auditorium dell’ Università (Santa Maria in Gradi) ore 18 e quindi nei giorni successivi, secondo un serrato programma, nella chiesa di San Silvestro in piazza del Gesù. Altre location, il palazzo Gallo di Bagnaia e la chiesa abbaziale di San Martino al Cimino. Concerti straordinari al Carcere di Mammagialla e al liceo musicale Santa Rosa da Viterbo.

Il festival si conclude il 9 novembre alle 21 nella chiesa di Santa Maria della Verità a Viterbo con un concerto dedicato al Touring Club nel 125esimo anniversario della fondazione.

Il coro polifonico “Musica reservata” esegue la “Via crucis” di F. Liszt per coro e organo. Direttore Roberto Ciafrei, organista Ferdinando Bastianini.

Touring club


Condividi la notizia:
30 settembre, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR