--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Bambino di 13 anni scomparso - La fuga in treno e poi a piedi

Non voleva farsi trovare

Condividi la notizia:

Giampaolo Fortini, il bambino scomparso da Vignanello

Giampaolo Fortini, il bambino scomparso da Vignanello

Giampaolo Fortini, il bambino scomparso da Vignanello

Giampaolo Fortini, il bambino scomparso da Vignanello

Viterbo – Non voleva farsi trovare. 

Giampaolo Fortini, il ragazzino di 13 anni sparito sabato da Vignanello, ha cercato di scappare anche dai carabinieri, ieri pomeriggio, quando lo hanno rintracciato in viale Raniero Capocci. 

Era vicino al teatro Unione. Camminava da solo, a piedi. Una pattuglia che perlustrava la città per cercarlo, dopo l’avvistamento a Viterbo da parte di alcuni passanti, ha provato ad avvicinarlo. Lui si è nascosto in strada Respoglio, dove i militari sono riusciti a raggiungerlo e a parlargli, ma Giampaolo non è stato di molte parole. 

Non una spiegazione per questa sua seconda fuga in un anno. Nessuna risposta alla domanda su dove avesse passato la notte: perché sabato sera non è tornato a casa. Si era allontanato nel pomeriggio. Alle 18,30 era uscito per andare a giocare a pallone con gli amici. Una banale lite con un coetaneo ed è fuggito, lasciando lì lo zainetto. Il cellulare era rimasto a casa a squillare a vuoto. 

Il padre Mario aveva lanciato un appello su Facebook, condiviso subito dalla pagina del comune di Vignanello: “Se qualcuno ha notizie o lo ha visto contattate me o le forze dell’ordine”. La denuncia di scomparsa era stata sporta già sabato pomeriggio. Quasi subito, perché visto il precedente dell’anno scorso i familiari hanno capito immediatamente che non sarebbe tornato. Almeno non nell’immediato. 

Stavolta, se non altro, non ha macinato tutti i chilometri a piedi della scorsa fuga. Ha preso il treno da Vignanello a Soriano nel Cimino e da qui a Viterbo. Sono venuti a prenderlo dei parenti in caserma a Viterbo, che lo hanno riportato a casa. 

Quasi esattamente un anno fa, il 6 settembre 2018, era fuggito a piedi da Vignanello e arrivato a Bagnaia. Dieci ore di cammino per venti chilometri, prima di essere notato e riconosciuto in serata da alcuni passanti che avevano saputo della scomparsa.

Giampaolo era stanco ma sano e salvo. Proprio come stavolta. 


Articoli: Ritrovato sano e salvo il bimbo scomparso – Bambino di 13 anni sparisce nel nulla

Gli articoli sulla precedente scomparsa di Giampaolo: Scompare per 10 ore, ritrovato a più di 20 chilometri da casa – Ritrovato sano e salvo il bimbo scomparso – Bimbo di 12 anni sparisce nel nulla


Condividi la notizia:
9 settembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR