--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montefiascone - È la richiesta del segretario Dem Renato Trapè al sindaco dopo il rinvio a giudizio dell’assessore per il cantiere al Poggio del Crognolo

“Presunti abusi edilizi, via le deleghe a Massimo Ceccarelli”

di Michele Mari
Condividi la notizia:

Montefiascone - Renato Trapè

Montefiascone – Renato Trapè

 

Montefiascone - Il cantiere sequestrato a Poggio del Crognolo

Montefiascone – Il cantiere sequestrato a Poggio del Crognolo

 

Massimo Ceccarelli

Massimo Ceccarelli

Montefiascone – “Presunti abusi edilizi, via le deleghe all’assessore Ceccarelli”. Il segretario del Pd Renato Trapè interviene sul rinvio a giudizio dell’assessore Massimo Ceccarelli per presunti abusi edilizi in un cantiere al Poggio del Crognolo in qualità di costruttore. Insieme a lui andranno a processo altre sei persone, tra i quali il responsabile dell’ufficio tecnico del comune di Montefiascone Angelo Cecchetti.

“Non entro nel merito della questione da un punto di vista tecnico – spiega Trapè – ma soltanto da quello prettamente politico. Già tre volte, in qualità di segretario locale del Partito Democratico, ho chiesto al sindaco Massimo Paolini la rimozione delle deleghe all’urbanistica e lavori pubblici all’assessore Ceccarelli per un chiaro conflitto d’interesse come previsto dalla legge e perché coinvolto in presunti abusi edilizi in ben tre cantieri a Montefiascone. Ora, dopo il rinvio a giudizio di mercoledì per il cantiere al Poggio del Crognolo, rifaccio al sindaco la stessa richiesta”.

Da ricordare che Renato Trapè interpellò sulla questione, nello scorso mese di giugno, anche il prefetto di Viterbo con una lettera indirizzata a Giovanni Bruno dove chiedeva un suo intervento sul colle falisco. 

“Ricordo al sindaco – continua il segretario dem – che la normativa vigente del testo unico degli enti locali 267 del 2000, al comma tre dell’articolo 78 recita che ‘i componenti della giunta comunale competenti in materia di urbanistica, di edilizia e di lavori pubblici devono astenersi dall’esercitare attività professionale in materia di edilizia privata e pubblica nel territorio da essi amministrato’”.

Il processo, per i presunti abusi edilizi al Poggio del Crognolo, si aprirà davanti al collegio presieduto dal giudice Gaetano Mautone il prossimo 11 dicembre. Oltre all’assessore Ceccarelli andranno a giudizio altri sei indagati tra i quali Angelo Cecchetti, responsabile dell’ufficio tecnico del comune di Montefiascone.

“Con il rinvio a giudizio di Ceccarelli – conclude Renato Trapè – spero che la richiesta del Partito Democratico venga presa in considerazione dal sindaco. Non si chiede ovviamente le dimissioni dal consiglio comunale di Ceccarelli, ma che faccia un passo indietro in merito alla deleghe attuali”.

Michele Mari


Condividi la notizia:
28 settembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR