--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cultura - Piazza Vittorio Emanuele, via Montecavallo e Villa Fendi ospitano tre sculture di Cristiano Alviti

A Ronciglione l’esposizione temporanea “Gigante e Sentinelle”

Condividi la notizia:

Ronciglione - Una scultura di Cristiano Alviti

Ronciglione – Una scultura di Cristiano Alviti

Ronciglione – Riceviamo e pubblichiamo – Passeggiando in questi giorni per Ronciglione è possibile imbattersi nelle opere scultoree di Cristiano Alviti, scultore romano apprezzato a livello nazionale e oltre confine, con alle spalle numerose mostre personali e collettive di prestigio. Dal 2003 espone quasi unicamente in mostre personali e collabora con enti e istituzioni pubbliche e private.

L’esposizione temporanea è intitolata “Gigante e Sentinelle”, un’indagine sull’uomo e sulla sua evoluzione, causa della fatale perdita dell’istinto umano che ha reso l’anima e la psiche simili ad una gabbia, ad una parete ovattata, un contenitore sottovuoto che imprigiona e mescola in miscele pericolose gli elementi presenti in esso.

Piazza Vittorio Emanuele, via Montecavallo e Villa Fendi fanno così da scenario a tre opere dell’artista (“Gigante #”, “Sentinella #1” e “Sentinella #2), installate in occasione del festival Barocco e del balcone in fiore di Anna Fendi. Le opere hanno impreziosito il contesto cittadino ronciglionese, suscitando la curiosità di molti abitanti e turisti.

Il “Gigante #” è una scultura in bronzo di 320 chili, prodotta nel 2006 e scelta per far parte della collezione permanente della raccolta collezione d’arte del circolo del ministero degli Affari esteri. E’ stato esposto, tra le varie mostre nazionali ed internazionali, alla 53esima esposizione internazionale Biennale di Venezia nella mostra Archeovertigo, a cura di Philippe Daverio e fa parte della collezione Mindfulness, presentata a Como nel 2015.

Sentinella#1 e Sentinella #2 sono invece realizzate in carta e gesso (2017), esposte all’interno della mostra internazionale d’arte Bias 2018, Biennale internazionale arte contemporanea sacra delle credenze e religioni dell’umanità.


Condividi la notizia:
19 settembre, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR